Claudio Amendola si è sfogato nel corso della puntata de L'aria di domenica, trasmessa il 6 dicembre. Il tema di cui si stava discutendo era il nuovo dpcm e i limiti che impone in vista del Natale: tra le misure previste anche la raccomandazione di festeggiare Natale solo con i familiari con i quali si convive. Proprio su questo punto, Amendola si è scaldato. Tutto ha avuto inizio quando Myrta Merlino ha chiesto all'attore: "Hai domande per Ilaria Capua sul Natale?".

Lo sfogo di Claudio Amendola

Claudio Amendola si è detto stufo delle continue polemiche sul cenone di Natale. Trova assurdo che non si riesca ad accettare di dover trascorrere le feste solo con la propria famiglia: "Sinceramente mi deprime dover vedere personalità del genere spiegare una cosa talmente ovvia, Myrta. Io non ne posso più del cenone di Natale. Ma chi se ne frega. È una volta. State a casa. Quanti siete? Abitate in quattro e fate un Natale in quattro. Ma che è sta roba? Basta. Cospargersi il capo di cenere perché quest'anno non mangeremo i tortellini in brodo tutti insieme e sti cavoli. Mi sembra veramente stupido, continuare a parlarne anche noi. Mi sembra stupido".

La replica di Myrta Merlino

Myrta Merlino, senza scomporsi più di tanto, ha replicato: "Mi stai riprendendo? Mi stai rimproverando?". Claudio Amendola, allora, ha precisato che il suo sfogo era rivolto a tutta Italia, anche a coloro che si preoccupano perché non ci sarà la messa di mezzanotte a Natale. È certo che Dio ascolterà le loro preghiere anche se recitate nell'intimità della loro casa: "Basta ragazzi, rimprovero l'Italia intera. Non si parla d'altro. Non ne posso più del Covid-19. Sappiamo tutto del Covid-19. Ha ragione la dottoressa. State a casa, non uscite, il signore Iddio vi accoglierà anche se pregate dallo sgabuzzino di casa".