Mara Venier deve fare i conti con problemi tecnici di ogni tipo per la sua Domenica In portata al minimo in virtù delle misure di lockdown cui è stata sottoposta tutta l'Italia. Nella puntata del 19 aprile, nel corso della quale la conduttrice è stata costretta a fare a meno della sua spalla ormai storica, il direttore d'orchestra Stefano Magnanensi, rimasto bloccato nel comune di Campagnano di Roma che sarà zona rossa fino al 2 maggio, Mara Venier ha dovuto fare anche i conti con i problemi di connessione durante il collegamento di Christian De Sica.

L'attore, ospite di Mara Venier per parlare dei suoi impegni bloccati dalla vicenda coronavirus (tra cui il prossimo film diretto da Alessandro Siani che spera di riprendere a girare ad agosto), si è collegato con la trasmissione di Rai1 via internet. Ma la conduttrice ha dovuto fare i conti con una connessione ballerina che ha praticamente reso impossibile qualunque tipo di dialogo. Mara Venier prova a mandare in onda contributi video nella speranza di trovare una qualità della connessione migliore e nel frattempo, con il suo fare abitualmente giocoso, scherza con De Sica prendendolo in giro: "Ma che connessione hai? Torna con noi". "Ma che ne so – risponde De Sica – io sto qua in campagna". E nel frattempo, a rendere la situazione ancora più complessa, c'è Massimo Boldi che telefona a De Sica e contemporaneamente invia messaggi a Mara Venier, per avvisarla della cosa.

Momenti di confusione assoluti che, se nel contesto disimpegnato di Domenica In non alterano il tono della trasmissione, rendono chiaro quanto possa essere complicato fare televisione facendo affidamento solo ed esclusivamente sui collegamenti dall'esterno. Mara Venier è costretta a salutare in anticipo De Sica, dandogli appuntamento alla prossima e commentando in diretta: "È stato un disastro".