Tra gli ospiti di Mara Venier nel suo Domenica In c'è stata anche Donatella Rettore, la cantante famosa canzoni che hanno segnato la musica leggera italiana, da "Splendido Splendente" a "Kobra", passando per "Lamette" e "Donatella". Nel salotto domenicale di Rai Uno, che la Venier ha portato a numeri alti anche grazie alla sua conduzione, la Rettore ha parlato dei suoi rapporti con i genitori, con una madre che quando andava in tv "o cambiava canale o spegneva" e del padre che a differenza di una madre molto rigida ("mi ha mandato dalle suore e non me ne faceva passare una") faceva di tutto per poter vedere gli spettacoli in cui era protagonista la figlia: "Andava anche al bar per vedere i miei spettacoli sul piccolo schermo" ha detto parlando del loro rapporto speciale.

La salute fisica della cantante

La Rettore, poi, ha anche parlato della sua salute fisica, dopo un incidente domestico subito nei giorni scorsi. Niente di grave per lei, come ha detto anche alla Venier, a cui ha spiegato che alla fine gli infortuni fanno parte della vita di tutti, niente dio grave: "Siamo tutti infortunati, ci deve essere stata una costellazione sfortunata. Sto meglio, ma ho avuto un incidente domestico. A casa si pensa di essere al sicuro, ma lì accadono le peggiori cose" ha detto sempre senza scomporsi, prima di fare i complimenti alla padrona di casa.

I complimenti della Rettore a Mara Venier

Seduta di fronte a lei, infatti, la Rettore ha spiegato perché bisogna seguire sempre la Venier, aggiungendosi alla pletora di complimenti che in questi mesi ha sommerso la presentatrice di Rai Uno: “Su ogni canale si parla di cronaca, femminicidio, omicidio, tu invece ci fai sorridere. Stai facendo una Domenica In clamorosa che mi piace e che seguo con grande passione” ha spiegato ai telespettatori della rete ammiraglia del Sevizio Pubblico.