A pochi giorni dal lutto, Diego Bianchi ricorda il padre scomparso pochi giorni fa alla fine della puntata speciale di Propaganda Live dedicata alla tornata elettorale in Emilia Romagna e Calabria del 26 gennaio. Il conduttore del programma di La7 ha voluto dedicare una piccolissima parentesi sul finire della trasmissione alla vicenda dolorosa di cui è stato protagonista negli ultimi giorni. Prima di salutare il pubblico in studio e quello da casa ha ringraziato tutti coloro che in questi giorni di difficoltà lo hanno sostenuto, mostrandogli vicinanza:

Sono stati giorni particolari e impegnativi quelli appena trascorsi, siamo stati sommersi da tanto affetto. Non è stato facile fare la puntata di venerdì scorso, non è stato facile farla stasera, ma ringrazio tutti da parte mia e della mia famiglia.

Il lutto per il conduttore di Propaganda Live risale a pochi giorni fa. Il padre di Diego Bianchi, Ettore Bianchi, è infatti deceduto a Roma nelle prime ore del 25 gennaio 2020. I funerali si sono svolti nella capitale due giorni dopo il decesso. Il feretro è stato successivamente tumulato nel cimitero di Cupra Marittima (Ascoli Piceno), il paese che l'uomo, pur essendo originario di Roma, considerava come una seconda casa, tanto da trascorrervi le estati e partecipare a eventi sociali e turistici..

Il messaggio di Propaganda Live

A poche ore dalla scomparsa di Ettore Bianchi, sulle pagine social di Propaganda Live era apparso un messaggio di cordoglio che manifestava la vicinanza a Diego Bianchi da parte di tutta la squadra del programma, sottolineando il forte rapporto che legava lo stesso Ettore sia allo show che al precedente impegno di Zoro, "Gazebo": "Ciao Ettore, non eri solo il papà di Diego per noi. Sei stato un pezzo importante di Gazebo e di Propaganda Live. Ci mancherai".