Solitamente dopo una puntata intensa del Grande Fratello Vip, come quella andata in onda lunedì 4 gennaio 2021, le confessioni pare che emergano in maniera più naturale. Ed è così che Dayane Mello e Mario Ermito si trovano ad affrontare degli argomenti molto delicati, che attingono dalla loro infanzia, dal loro passato e hanno segnato la loro vita.

L'adolescenza complicata di Dayane

La modella brasiliana, completamente senza filtri, racconta di aver attraversato dei momenti difficili quando era poco più di una adolescente e il rapporto con suo padre era piuttosto conflittuale: "A sedici anni mio papà mi ha picchiato, e ho preso tutte le medicine per morire". Un racconto scioccante che, mai prima d'ora, Dayane Mello aveva rivelato a qualcuno, entrando così in intimità, la sua confessione continua dicendo: "Mi hanno portata in ospedale. Ho imparato ad amare la mia vita molto dopo".

La sofferenza affrontata con il tempo

Tanta è la sofferenza che Dayane si è trovata a dover gestire in questi anni, ricorda infatti, uno dei momenti più tragici della sua vita, quando tre anni fa ha perso uno dei suoi più cari amici che conosceva anche Stefano Sala, il padre di sua figlia Sofia. In quel periodo, racconta la modella, non riusciva a ritrovare la serenità: "Mi sentivo debole sola, vedendo che tutti gioivano. Ho iniziato a farmi schifo”, è stato il tempo dedicato alla riflessione, all'ascolto di sé, che le ha consentito di andare avanti, anche attraverso la scrittura: "Ho scritto una poesia sulla pioggia. Ogni notte la rileggevo. Ciò che scrivevo cambiava la direzione dei miei dolori". 

Le parole di Mario Ermito

Confidente e valido interlocutore e ascoltatore, Mario Ermito non ha esitato ad aprire il suo cuore a Dayane, ricambiando la sua sincerità con altrettante confidenze e esprimendo elogi nei suoi confronti: "Tu ad oggi sei una donna, quando ti accusano non è vero, tu dici la tua, sei libera di dire ciò che pensi. Il contenuto è sempre lo stesso. Ti apprezzo, sto imparando a conoscerti adesso da quando sono entrato. Oltre a questa tua corazza che ti sei costruita sto scoprendo una persona con una grande forza interiore, prima ti conoscevo superficialmente".