401 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2021/2022
13 Settembre 2021
15:28

Davide Silvestri e Kekko Silvestre dei Modà sono cugini: ecco perché non hanno lo stesso cognome

Dalla fiction alla produzione di birra con un socio d’eccezione: Kekko Silvestre. Se l’ex attore della soap “Vivere” e il leader dei Modà sono cugini, perché il loro cognome è diverso? “C’è stato un errore all’anagrafe”, ha spiegato Davide Silvestri, che avrà sicuramente modo di approfondire la storia nella casa del GF Vip 2021, dove entrerà questa sera (13 settembre).
A cura di Elisabetta Murina
401 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2021/2022

Questa sera, 13 settembre, prende il via l'edizione 2021 del Grande Fratello Vip condotta da Alfonso Signorini. Tra i 21 concorrenti che entreranno nella casa più spiata d'Italia, c'è anche Davide Silvestri, 40 anni, noto per il suo ruolo nella soap Vivere di Canale 5 e per la partecipazione alla prima storica edizione dell'Isola dei Famosi. Da qualche anno, però, il biondo Marco Falcon- il personaggio che lo ha reso famoso- ha deciso di dedicarsi a un'altra bionda: la birra. In un'intervista al settimanale Nuovo, l'ex attore ha dichiarato di essere concentrato nella sua nuova attività insieme al cugino Kekko Silvestre, frontman dei Modà. Ma se Davide Silvestri e Kekko Silvestre sono parenti, perché non hanno lo stesso cognome?

Un errore all'anagrafe

Davide Silvestri e Kekko Silvestre, leader della band dei Modà, sono cugini di primo grado. Il loro cognome, però, è diverso per colpa di un errore, come ha spiegato lo stesso Silvestri in un'intervista al settimanale Spy: "C’è stato un errore all’anagrafe e così mio padre e altri otto fratelli hanno come finale la "i", mentre il padre di Kekko con un altro mio zio hanno la "e". Ma poco cambia, perché io e Kekko siamo legatissimi". I due, infatti, hanno un rapporto molto stretto, tanto che Kekko nella sua autobiografia ha rivelato di aver scritto la canzone Volevo Dirti proprio per il cugino.

Chi è Davide Silvestri: da attore a mastro birraio

Davide Silvestri è entrato nelle case degli italiani nel lontano 1999 grazie a Vivere, la fiction di Canale 5 che ha avuto un grande successo. Da quel momento in poi è rimasto sul piccolo schermo con diversi ruoli: da Capri a I fratelli Benvenuti, passando per Don Matteo e Squadra Mobile. Silvestri è approdato anche al cinema con La Fidanzata di Papà e A Natale mi sposo. Nel 2003 è "naufragato" alla prima storica edizione dell'Isola dei famosi prodotta da Rai2 e condotta da Simona Ventura. Da allora, a parte piccoli e occasionali ruoli, di lui si erano perse un pò le tracce. Fino a che, in un'intervista rilasciata al settimanale Nuovo nel 2018, ha dichiarato di essere concentrato in una nuova attività, proprio insieme al cugino Kekko Silvestre: "Sono concentrato solo sulla mia birra, che si chiama Lira, come la vecchia valuta italiana. Le mie ricette hanno per simboli una cornucopia e un agricoltore, proprio come le vecchie monete da una e due lire. E ognuna porta la firma del ‘governatore’ che sono io, e del cassiere, Kekko, socio nell’impresa". Con la sua partecipazione al GF vip 2021, Silvestri tornerà a dedicarsi alla televisione a tempo pieno?

401 CONDIVISIONI
532 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni