video suggerito
video suggerito

Daria Bignardi direttrice di Rai 3, i nomi dei nuovi direttori di rete

Sono stati resi noti i nomi dei nuovi direttori di rete del servizio pubblico: Andrea Fabiano a Rai 1, Ilaria Dallatana a Rai 2, Daria Bignardi a Rai 3, Angelo Teodoli a Rai 4 e Gabriele Romagnoli a Rai Sport.
A cura di Andrea Parrella
21 CONDIVISIONI
Immagine

Con l'ufficializzazione delle nuove nomine Rai per i direttori di rete, che avverrà domani, il servizio pubblico si avvia al compimento di quella rivoluzione iniziata diversi mesi fa con la nomina del nuovo direttore generale Antonio Campo dell'Orto (futuro amministratore delegato) e la presidente Monica Maggioni. Sono stati resi noti i nomi dei nuovi direttori di rete, che andranno a sostituire Giancarlo Leone, Angelo Teodoli, Andrea Vianello, Roberto Nepote e Carlo Paris. Andrea Fabiano sarà il nuovo direttore di Rai 1, Ilaria Dallatana dirigerà Rai 2, Daria Bignardi a Rai 3, Angelo Teodoli a Rai 4 e Gabriele Romagnoli a Rai Sport.

Andrea Fabiano direttore più giovane della storia di Rai 1

Anzitutto va sottolineata la presenza di due donne tra le nuove nomine Rai e, al contempo, il fatto che solo due dei nuovi nomi provengano direttamente dal servizio pubblico. Il nuovo direttore di Rai 1 Andrea Fabiano è nato a Bari il 17 maggio 1976 ed è il più giovane direttore nella storia della rete. Lavora in Rai dalla fine del 1999 presso la Direzione Marketing. Il percorso di conoscenza dell'azienda gli ha permesso di acquisire grande esperienza e conoscenza del prodotto audiovisivo ed arrivare alla vice direzione di Rai 1 proprio durante la fortunata gestione Leone (nuovo vicedirettore generale).

Ilaria Dallatana da Magnolia a Rai 2

A Rai 2 arriva invece Ilaria Dallatana, nata a Parma, classe 1966, affermata manager televisiva e fondatrice di Magnolia, ha maturato la sua esperienza professionale sia a livello nazionale che internazionale, andando a ricoprire ruoli direttivi sia nell’ambito dei broadcasters che in quello della produzione di programmi.

Daria Bignardi in Rai dopo Mediaset e La7

Inutile dire che la sorpresa più grossa riguarda proprio Daria Bignardi alla direzione di Rai 3, che sostituirà Andrea Vianello. La sua lunga esperienza televisiva avvalora la scelta della Rai, anche se i suoi programmi più noti sul piccolo schermo (Grande Fratello e le Invasioni Barbariche) portano i marchi Mediaset e La7. Solo una piccola parentesi in Rai, poco fortunata, con "L'Era Glaciale", ma non va dimenticato che Daria Bignardi è anche autrice televisiva, nonché scrittrice di successo. Negli ultimi giorni si era fatto piuttosto insistente il retroscena secondo il quale alla direzione della terza rete fosse destinato l'autore di Gazebo e responsabile editoriale di Fandango Andrea Salerno, peraltro nome storico di Rai 3. Ad alimentare una certa ironia sulla nomina di Daria Bignardi, è tornata a circolare in queste ore, prepotentemente, una sua dichiarazione in un'intervista del 2014: "Non guardo la tv. So che suona malissimo e faccio la figura della snob e dell'antipatica, ma accendo il televisore solo in agosto, in montagna: tra l'altro si vedono solo quattro canali. Il resto dell'anno non mi viene. L'unico programma che guardo è X Factor, un appuntamento fisso, quasi un rito, con mia figlia: Mika è il personaggio della stagione, è supermediatico. E il sabato pomeriggio do un'occhiata a TvTalk".

Angelo Teodoli passa da Rai 2 a Rai 4

Angelo Teodoli, che passa da Rai 2 a Rai 4, ha iniziato a lavorare in Rai nel 1983. E’ stato vicedirettore di Rai1, direttore dei palinsesti e dal novembre 2012 ha avviato una stagione di Rai 2 piuttosto fortunata, durante la quale è riuscito a riabilitare la rete dopo anni di difficoltà, restituirle un'identità e vedere crescere gli ascolti medi.

Gabriele Romagnoli a Rai Sport

Gabriele Romagnoli è attualmente una delle firme di punta di Repubblica sullo sport, oltre ad essere un giornalista è anche scrittore. Ha collaborato con numerosi quotidiani e periodici ed è stato a lungo inviato all’estero (New York, Cairo e Beirut). In passato ha diretto il mensile Gq. Autori di numerosi libri, ha firmato sceneggiature per cinema, teatro e televisione.

21 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views