3 Giugno 2010
15:58

Daria Bignardi dice addio alla Rai e torna a La 7

Daria Bignardi dice addio alla Rai e ritorna su La 7 con grande affetto e soddisfazione dei suoi vecchi colleghi e produttori.
A cura di Fernanda
daria bignardi

La Bignardi conferma ormai il suo addio ufficiale alla Rai, confermando la sua decisione dettata dalla messa in onda dell’ultima puntata de L’Era Glaciale con 40 minuti di ritardo.

In quella puntata c’era l’intervista a Morgan. La Bignardi cade dalle nuvole quando accendendo la tv sta andando in onda una puntata di Paperino al posto de L’Era Glaciale; cerca risposta ma non ottiene nessuna spiegazione plausibile, si giustificano parlando di un problema tecnico, ma la presentatrice rivela al Corriere del Sera che “evidentemente c’è stata l’intenzione di mandarla in onda il più tardi possibile perché le dichiarazioni di Morgan avevano turbato qualcuno. Non so chi".

Ad aver sollecitato le attenzioni dei dirigenti alcune critiche mosse da Morgan al governo: “Aveva detto che il problema della Rai dipendeva da Berlusconi che aveva vinto e aveva piazzato i suoi, e aveva fatto un riferimento alla P2. Io francamente ridevo perche quelle frasi avevano un tono surreale…” afferma la Bignardi, poi di fatto uscita dall’azienda.

La Bignardi non si dice pentita del suo breve periodo in Rai ma rimane amareggiata dalla conferma che in Rai vince il potere politico e si pensa poco alla qualità: L’Era Glaciale andava bene. Ritorna a casa su La7 con  grande soddisfazione e affetto da colleghi e produttori, pronta per altri progetti.

Laura Balbi

Daria Bignardi intervista Bossi Il trota a Le invasioni Barbariche
Daria Bignardi intervista Bossi Il trota a Le invasioni Barbariche
Facebook e La7 puntano su Daria Bignardi: ospiti Morgan e Renzo Bossi
Facebook e La7 puntano su Daria Bignardi: ospiti Morgan e Renzo Bossi
Daria Bignardi ricorda Pietro Taricone: ragazzo profondo e fuori dal comune
Daria Bignardi ricorda Pietro Taricone: ragazzo profondo e fuori dal comune
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni