Dopo le indiscrezioni sulla chiusura di Rai Movie e Rai Premium, la Rai ha diramato un comunicato per fare chiarezza. Nel piano industriale dell'azienda, c'è la nascita di un nuovo canale. L'intento è quello di proporre agli spettatori un'offerta ancora più ricca e che possa in qualche modo contrastare i colossi del settore come Netflix.

Il cambiamento auspicato dalla Rai

Attualmente la priorità della Rai è quella di soddisfare le esigenze degli spettatori con una proposta più varia e che faccia ricorso il meno possibile alle repliche. Per questo, quanto ai contenuti cinematografici, l'azienda ha avvertito la necessità di non avere un solo ‘contenitore' come Rai Movie, ma di offrire al pubblico più canali:

"A fronte di una proposta attuale che prevede un solo canale di cinema (Rai Movie), il Piano disegna un’offerta cinematografica ancora più presente su più canali. Ciò consentirà, peraltro, di andare maggiormente incontro alle esigenze del pubblico offrendo meno repliche e una più ricca e varia programmazione di cinema, serie tv e contenuti originali".

La fusione di Rai Movie e Rai Premium

Secondo quanto specificato dalla Rai, il termine più corretto per descrivere ciò che accadrà a Rai Movie e Rai Premium sarebbe "fusione" e non "chiusura". Dunque, sarà proprio dalla fusione di quei due canali che ne nascerà uno nuovo. Questo nuovo canale, Rai4, Rai 5 e Rai Play, concorreranno a offrire agli spettatori l'offerta più ampia e ricca possibile:

"Il contenuto cinematografico sarà determinante nell’offerta di Rai Play, considerata centrale nel nuovo assetto. […] È corretto parlare di un aumento dell’offerta cinematografica, che riguarderà l’aggiornamento della programmazione di Rai4 e Rai5, senza alcuna chiusura o taglio. La Rai investe su un progetto complessivo di rilancio che si rispecchia anche nella decisione strategica di istituire due nuovi canali: uno in lingua inglese e uno dedicato alle istituzioni, realizzando quanto previsto dal Contratto di servizio".