La mina vagante dell'edizione di questa edizione di Ballando con le Stelle è senza dubbio Costantino della Gherardesca. Il conduttore, che balla in coppia con Sara Di Vaira, da un mese propone esibizioni al limite con la disciplina del ballo, più inclini alle arti figurative. E proprio questo è il punto centrale di discussione con la giuria del programma sin dall'inizio di questa stagione. Giuria divisa nell'opinione sulle performance della coppia.

Anche la puntata dell'11 ottobre ha scatenato lo stesso dibattito, dopo l'esibizione dei due sulle note di Obladi Oblada dei Beatles (per ricordare gli 80 anni di John Lennon che avrebbe compiuto il 9 ottobre) e i due vestiti da fiori in stile Teletubbies. Parte della giuria giustifica il non ballo di Costantino della Gherardesca e si presta a questa tipologia di esibizione, considerandola creativa e in linea con lo scopo del programma, l'altra è contraria. In particolare Ivan Zazzaroni, che paragona ciò che ha visto con la partecipazione al programma del compianto Giorgio Albertazzi, cui lui diede zero proprio per l'assenza di ballo. D'accordo anche Selvaggia Lucarelli, che fatica a ritenere attinenti al programma le esibizioni dei due: "Tu sei un affabulatore, un comiziatore eccellente e ogni settimana provi a intortarci con le parole". 

Costantino Della Gherardesca, come solito, ha battagliato con la giuria, ritenendo i giudizi poco obiettivi. Difende la preparazione, smentendo che non si ballasse e, rivendicando l'idea alla base della performance, ha in poche parole messo in discussione il principio del programma: "Non è una balera, ma un programma per divertire il pubblico". Ed ha aggiunto, ancora in protesta: "Voi non riuscite a vedere oltre i costumi. Un minimo di apertura mentale!".