Era il maggio del 2018 quando Luigi Mario Favoloso, concorrente del Grande Fratello condotto da Barbara d’Urso, veniva espulso dal gioco per una frase sessista ai danni della giornalista Selvaggia Lucarelli che aveva annunciato avrebbe sporto querela nei confronti dell’allora compagno di Nina Moric (oggi i due non stanno più insieme). Arriva dal sito Tpi.it la notizia della richiesta di rinvio a giudizio per l’ex concorrente del reality che, a settembre, dovrà comparire di fronte al giudice di pace.

Perché Luigi Mario Favoloso dovrà comparire di fronte a un giudice di pace

Luigi Mario Favoloso comparirà di fronte a un giudice di pace a fronte della richiesta di rinvio a giudizio firmata dal PM. In quella sede il giudice potrà stabilire una somma da corrispondere alla parte offesa a titolo di risarcimento, che il soggetto leso ha facoltà di accettare o rifiutare, e disporre una multa da 258 a 2582 euro, la pena della permanenza domiciliare da sei giorni a trenta giorni, oppure quella del lavoro di pubblica utilità da dieci giorni a tre mesi oppure, ancora, decidere di non procedere e rinviare al processo ordinario.

L’indagine dopo la denuncia di Selvaggia Lucarelli

Nell’atto di citazione a giudizio che Fanpage.it ha visionato, il pubblico ministero, chiuse le indagini preliminari (nel corso delle quali, si legge su Tpi.it, sono stati sentiti alcuni autori del programma e diversi ex concorrenti) ha disposto che Favoloso compaia di fronte a un giudice di pace a settembre. Lorenzo Puglisi, avvocato che assiste Selvaggia Lucarelli, ha commentato: “L’iniziativa della procura di Roma rappresenta certamente il giusto monito per chi sottovaluta le conseguenze delle proprie azioni. Tv e web non possono più continuare ad essere uno spazio franco ed è giusto che chi diffama si prenda le proprie responsabilità, anche in un’aula di giustizia”.

La versione di Luigi Mario Favoloso

In un messaggio pubblicato tra le sue Instagram Stories, Luigi Favoloso ha scritto: “Quella diffusa da Selvaggia Lucarelli sul suo profilo Instagram è una notizia fuorviante”, poi in un video ha aggiunto: “Selvaggia Lucarelli ha pubblicato sul suo profilo una notizia dove dice che io sono stato rinviato a giudizio, esultando. Per una denuncia che ha fatto lei per la famosa maglietta del Grande Fratello dove nessuno ha mai capito cosa ci fosse scritto. Questa vicenda è molto seria perché la Lucarelli ha fatto una denuncia per diffamazione aggravata, una cosa seria, prevede anche una pena detentiva. Ma il pm dopo due anni di indagine ha deciso che io devo andare da un giudice di pace, niente pena detentiva, ma soltanto un'ammenda, un richiamo, ci sarà qualcosa del genere. La cosa mi ha fatto inca**are perché è come quelle squadre convinte di vincere campionato e Champions, poi arrivano secondi ed esultano perché è comunque un buon risultato. E questo ha fatto la Lucarelli, ha perso ma dice di aver vinto e esulta sul suo profilo, si dice contenta. Stanno scrivendo una ca**ata. Il giudice ha derubricato da diffamazione aggravata a diffamazione semplice. Che è come il divieto di sosta”. Poi l’invettiva verso alcuni dei giornalisti che hanno riportato la notizia: “State fulminati. Soprattutto sono fulminati quei giornalisti che sono andati dietro la Lucarelli, amici suoi radical chic e comunisti che provano a infangarmi. Sveglia, la realtà è un'altra. Qua c’è un cervello, non siamo solo tatuaggi”.