Il giornalista Nicola Porro, conduttore del talk show "Quarta Repubblica", è risultato positivo al Coronavirus. Per questa ragione non andrà in onda la puntata del programma di Rete Quattro. Il conduttore aveva avuto contatti con qualcuno da cui ha potuto contrarre il virus.

Salta Quarta Repubblica

Nicola Porro si è sottoposto al tampone, come ha lui stesso comunicato tramite Instagram, infatti, ha pubblicato una foto nella quale vi è una provetta con all'interno il kit per sottoporsi alle procedure necessarie per comprendere se il virus ha attecchito sulla persona o meno. Come è accaduto già per un'altra trasmissione Mediaset, Le Iene, in seguito ad un caso di positività al virus di uno dei collaboratori è stato necessario interrompere la messa in onda della trasmissione per ben due settimane. Secondo quanto appreso da Ansa e Adnkronos ad annunciare il fatto che il conduttore è risultato positivo al tampone è proprio la Mediaset, che ha sospeso il programma, Quarta Repubblica, per cautela sanitaria e ha invitato tutti i professionisti della redazione a restare in isolamento domiciliare.

Pertanto, a cominciare dalla puntata prevista questa sera, lunedì 9 marzo 2020,  il programma non andrà in onda in attesa degli sviluppi della situazione. Il giornalista ha deciso, però, di avviare un collegamento video con un'altra trasmissione di punta della Rete, sarà infatti in diretta da casa con l'edizione speciale di "Stasera Italia" condotto da Barbara Palombelli che andrà in onda stasera in prima serata su Retequattro. Il noto volto di Retequattro, quindi, dovrà sottoporsi alla quarantena obbligatoria in seguito alla positività del tampone, proprio per cautelare i collaboratori del programma oltre che i membri della sua famiglia.

Nicola Porro racconta come ha scoperto di avere il virus

In un video pubblicato sul suo sito il giornalista racconta cosa è accaduto i queste ore e come ha scoperto di essere positivo al virus e quali saranno le procedure che dovrà seguire in questi giorni:

Mi sono beccato il virus, e risulta positivo e quindi per i prossimi 14 giorni dovrò star in isolamento, lo faccio seguendo le procedure che i medici dello Spallanzani che sono molto bravi, mi hanno spiegato, sarò sotto monitoraggio per questa tosse che mi è capitata insieme al virus. Non mi sembra di aver fatto niente di che in questi giorni, eppure mi sono beccato lo stesso il virus, mi dispiace per tutti i colleghi di Quarta Repubblica con cui ho lavorato e si sono beccati la quarantena. Quarta Repubblica si deve fermare, almeno per 15 giorni. È vero che è molto peggio di una comune influenza, soprattutto per coloro che sono in ospedale. La comunicazione è fondamentale, non sarà tipo Grande Fratello, ma credo