Dopo lo stop causato dal malore che ha colpito Fabrizio Frizzi, ancora ricoverato in ospedale, riparte l'Eredità, con Carlo Conti in veste di conduttore "supplente". Si è definito proprio così l'ex direttore del Festival di Sanremo all'inizio della puntata del 30 ottobre, salutando l'amico e collega e spronandolo a tornare al più presto nel quiz show di Rai1.

L'omaggio di Conti a Frizzi.

Conti ha infatti voluto aprire la prima puntata che lo vede nuovamente al timone della trasmissione con un saluto affettuoso a Frizzi. Emozionanti le sue parole

Torno all'Eredità perché il professore di ruolo ci ha fatto uno scherzetto. Fabrizio, qualche anno fa ti ho consegnato queste chiavi dicendo che sarebbe stata la nostra casa, come pilota e co-pilota. Oggi tu sei il pilota e io sono il tuo supplente. Il primo grande applauso è per te. Torna presto.

Carlo Conti è stato il più longevo dei conduttori che si sono susseguiti all'Eredità, con già oltre 2mila puntate presentate dal 2006 al 2015. Nel 2013 iniziò l'alternanza con Frizzi, che dal 2016 ha preso il timone dello show e in tutto ha condotto quasi 700 puntate.

Il conduttore colpito da un'ischemia.

Benché non sia mai stato ufficializzato alcun bollettino medico, Frizzi sarebbe stato colpito da una lieve ischemia nel pomeriggio di lunedì 23 ottobre. Inizialmente si era parlato di condizioni gravi, ma il direttore generale Orfeo ha successivamente smentito, comunicando già poche ore dopo il fatto di aver parlato con lui.

La famiglia chiede riserbo sulle condizioni di Frizzi.

Continua, comunque, il massimo riserbo sulle condizioni fisiche, come richiesto dai suoi famigliari in una nota diramata lo scorso venerdì: “La famiglia ringrazia il pubblico, gli amici e la Rai per il grande affetto e l'attenzione dimostrata per le condizioni di salute di Fabrizio. Fabrizio – nella sua vita personale e professionale – ha sempre tenuto in grandissima considerazione il rispetto per le persone, chiedendo al tempo stesso la massima discrezione per la propria vita privata. Ed è questo stesso tipo di considerazione che Fabrizio chiede, ora, a tutti coloro che gli vogliono bene, in attesa di rientrare al più presto per tante, nuove ed appassionanti … »GHIGLIOTTINE«!!!”.