Leo Blanco è il sosia non ufficiale di Michael Jackson. Un suo fan che si è sottoposto a più di 11 operazioni chirurgiche al volto, spendendo più di 30mila dollari per assomigliare al "King of Pop". È originario di Buenos Aires ed è giovanissimo: infatti ha solo 22 anni. Lui è uno dei protagonisti della seconda serata di "Live – Non è La D'Urso", il talk show di intrattenimento di prima serata condotto da Barbara D'Urso.

Il desiderio di diventare come Michael Jackson

Leo Blanco aveva il desiderio di diventare come Michael Jackson: "Ogni intervento di chirurgia plastica mi avvicina al mio obiettivo, è impossibile fare solo una o due operazioni, devo continuare su questa strada" ha rivelato a un emittente locale dell'Argentina. In sette anni si è sottoposto a ben quattro operazioni solo per il naso, poi uno per rifare gli zigomi e uno per gli occhi. Ha rimodellato poi mento e mascella.

Leo Blanco vuole cantare come Michael Jackson

Ma l'idolatria di Leo Blanco per Michael Jackson non si ferma di certo al volergli copiare l'immagine. Il ragazzo di Buenos Aires ha infatti espresso più volte la volontà di avere la sua stessa voce ed è per questo che ha preso lezioni di canto. Tuttora sta studiando con maestri di canto, di postura e logopedia per perfezionare la sua voce, copiando Michael Jackson nel mondo di parlare e nel mondo di cantare.

Le critiche dei follower

In una foto in cui ha voluto partecipare alla #10yearschallenge, Leo Blanco si è mostrato in una foto quando aveva solo 12 anni. Le prime operazioni per diventare come Michael Jackson le ha fatte quando aveva 15 anni. Non a tutti è piaciuta questa sua "follia", anzi tantissimi gli hanno criticato di essersi rovinato l'aspetto a vita. Lui ha commentato in punta di piedi: "Sono molto imbarazzato, ma ecco come ero a 12 anni e come sono adesso”. Ma lui ha sempre quel sogno in testa: “Voglio diventare il migliore imitatore di Michael Jackson in tutta l’Argentina". Questo è il suo obiettivo.