Il contestato "Alla lavagna!" con ospite il ministro dell'Interno Matteo Salvini, attaccato per essere eccessivamente propagandistico, non ha particolarmente brillato agli ascolti (1.594.000 contatti netti – 6.4% share) ma ha colpito nel segno ed ha lasciato diversi strascichi. Non dovessero bastare le polemiche per il "sovranismo" spiegato ai bambini paragonando l'Europa ad "una classe di 27 alunni dove ognuno può decidere cosa e come studiare", ne arriva un'altra da una istituzione dello spettacolo italiano, Heather Parisi.

La gaffe di Matteo Salvini

Uno dei momenti di alleggerimento del format prevede che l'ospite del giorno deve indovinare l'autore di una canzone, ascoltandone un pezzo. La prima canzone per Matteo Salvini è "Cicale", lui la fa facile: "Questa la so! È Lorella Cuccarini!". Al "no" di tutta la classe, il ministro leghista si corregge: "Ah, ma è la Heather Parisi". E la storica showgirl americana non l'ha presa benissimo.

La replica di Heather Parisi

Poche ore fa, su Twitter, Heather Parisi ha detto la sua, associando alla gaffe un "eccesso di zelo" da parte di Matteo Salvini: "Per Matteo Salvini "Cicale" è di Lorella Cuccarini (sigh!). Eccesso di zelo per contraccambiare gli apprezzamenti ricevuti? Forse, sicuramente eccesso di italianismo". A cosa si riferisce Heather Parisi? Alle dichiarazioni che Lorella Cuccarini ha rilasciato a "La verità", ripresa da molti giornali con il titolo "La sovranista più amata dagli italiani". In quella intervista, la soubrette si dichiarava vicina a "una delle due forze di governo" e di aver votato per una delle due alle scorse elezioni del 4 marzo. Nessuna replica a Heather Parisi da parte del ministro dell'Interno, ma il tweet sta facendo discutere sui social media.