Dopo il clamore per la presenza di Pamela Prati nella puntata di "Chi l'ha visto?" in onda domani, mercoledì 29 maggio, alle 21.20 su Rai3, la redazione del programma pubblica quello che sarà il tema della puntata. La presenza della soubrette, protagonista del caso Mark Caltagirone, ha comprensibilmente provocato una serie di reazioni, tra tutte quelle dell'Onorevole Michele Anzaldi ("Parlino gli anziani di truffe, non Pamela Prati"). La redazione di "Chi l'ha visto?" ha precisato che Pamela Prati non percepirà alcun compenso e che la puntata sulle "truffe romantiche" prosegue il lavoro già fatto in passato dalla redazione, che ha analizzato il fenomeno con inchieste e testimonianze.

Il programma della puntata

La redazione di "Chi l'ha visto?" precisa che nella puntata in onda domani, mercoledì 29 maggio, alle 21.20 su Rai3, si parlerà di "donne e uomini ingannati in rete con foto di generali Usa, di alti funzionari e anche di ignari padri famiglia o persone protagoniste dei social". In questo scenario, a fiducia acquisita, avanzano richieste di denaro tra mille pretesti per portare via averi e dignità. Il fenomeno delle "truffe romantiche", poi, dopo le inchieste e le testimonianze, torna a essere analizzato con Pamela Prati ospite.

I criminali senza cuore che si nascondono dietro ai profili trappola continuano a mietere vittime, nonostante il programma abbia anche portato in televisione  l'uomo, vittima anche lui, le cui immagini su internet sono tra le più usate dai truffatori per fare innamorare le loro prede. Non sono bastati i racconti di chi ha perso tutto prima di rendersi conto dell'inganno e nemmeno le tragiche storie di chi non ha retto al trauma e alla vergogna. Nel silenzio, sono ancora troppe le vite catturate dalle ragnatele virtuali. Per salvare queste donne e questi uomini di cui nessuno parla è importante non lasciarli soli. Con Federica Sciarelli sarà ospite in studio in diretta Pamela Prati.

Stando alle indiscrezioni che giungono da fonti vicine a Viale Mazzini, Pamela Prati non verrà trattata come una vittima, ma semplicemente inserita nel dibattito delle truffe che accadono sui social network.