123 CONDIVISIONI
11 Novembre 2021
14:00

Chi è Rossella Erra, da commercialista a opinionista di Ballando con le stelle

Rossella Erra è uno dei volti noti di “Ballando con le stelle”, dove ricopre il ruolo di opinionista. Prima di approdare in televisione, però, faceva tutt’altro.
A cura di Ilaria Costabile
123 CONDIVISIONI

Tra i personaggi che si sono conquistati un posto sul piccolo schermo emerge quello di Rossella Erra, l'opinionista di Ballando con le stelle che ogni sabato ha il compito di far sentire la sua voce, destreggiandosi tra il pubblico e la giuria, diventando così "la voce di chi non ha voce". La domanda sorge quasi spontanea: perché è diventata famosa? Il suo posto, nonostante si trovi particolarmente a suo agio, non è sempre stato la televisione, dove è approdata solo in questi ultimi anni, guadagnandosi l'affetto dei telespettatori di cui, in effetti, dovrebbe essere il simbolo. Con leggerezza e simpatia è riuscita a mantenere il suo ruolo, che l'ha portata ad esporsi attirandosi talvolta critiche e insulti, anche personali, che ovviamente hanno lasciato il segno. Scopriamo qualcosa in più sul suo conto.

La vita privata di Rossella Erra

Nata a Portici il 19 giugno 1974, Rossella Erra ha 47 anni e per più di venti ha lavorato come commercialista. All'età di 29 anni ha sposato un ufficiale dell'esercito, Attilio Russo, dal quale nel 2005 ha avuto Beatrice, la loro unica figlia. Ha trascorso anni nel settore imprenditoriale, anche in veste di manager, stando a capo di una sua azienda, ma una volta chiusa l'attività in seguito ad incomprensioni con il suo socio di allora, non è stato facile trovare una collocazione.

Rossella Erra e il marito Attilio Russo, fonte Instagram
Rossella Erra e il marito Attilio Russo, fonte Instagram

La carriera di Rossella: da commercialista a opinionista in tv

Fu Caterina Balivo ad individuare le sue potenzialità e, infatti, il suo debutto televisivo è stato nel salotto della conduttrice aversana, nello show pomeridiano "Vieni da me", dove la napoletana divenne "ambasciatrice del popolo", inaugurando un ruolo che prima d'ora non si era mai visto sul piccolo schermo. In un'intervista rilasciata a Bubino Blog, la Erra ha parlato di questa svolta:

Un personaggio che è stato un colpo di genio, perché non c’era mai stato fino a quel momento in tv ‘la signora da casa che guarda la televisione’. Caterina mi ha dato la possibilità di farlo in televisione. La mia passione per il piccolo schermo nasce da quando ero piccola. Forse indotta anche dal mio papà, un generale dell’esercito col quale io ero solita guardare la tv.

Caterina Balivo e Rossella Erra a Vieni da me, fonte Instagram
Caterina Balivo e Rossella Erra a Vieni da me, fonte Instagram

Il ruolo da opinionista, ormai, è quello che più e le si addice, motivo per cui è stata accolta anche nel parterre di "Detto Fatto" dove si sente libera di poter commentare qualora viene chiesto un suo parere su un dato argomento: "Bianca, Jonathan e tutti gli autori mi hanno accolta a braccia aperte. Il ruolo che svolgo si confà a me. Come opinionista posso dire la mia su tutto: cucina, tutorial, gioco. Con Jonathan condivido la passione per la televisione italiana e per la Rai che era e che è". 

Come è arrivata a Ballando con le stelle

L'approdo a Ballando con le stelle è avvenuto proprio grazie a Caterina Balivo. Durante una puntata di Vieni da me, infatti, fu ospite in studio proprio Milly Carlucci, alla quale la conduttrice aveva anticipato che una sua spettatrice aveva scritto una lettera parlando di sua madre, scomparsa da poco, e molto affezionata allo show danzante di Rai1. Ovviamente la lettera era la sua e la Erra ha raccontato: "La Carlucci si è venuta a sedere al mio fianco, per poi prendermi le mani. L’ho subito bloccata, dicendo che in quel momento era come se la stringevano le mani della sua mamma. Milly mi disse che non poteva riportare in vita mia madre, però mi poteva fare andare a Ballando". Una volta chiuso lo show pomeridiano di Rai1, però, a Rossella Erra è stata data un'altra opportunità:

Quando Vieni da Me è stato chiuso, Milly Carlucci e Giancarlo De Andreis mi hanno voluta per il ruolo di presidente dell’anti-giuria a Ballando con le Stelle. Quest’anno sono da sola e quindi c’è maggiore responsabilità. Io porto il mio giudizio personale, ma anche quello di chi non ha voce, che non ha i social. Non posso rappresentare tutti. Insomma, quello che facevo da casa, ora lo faccio in presenza

Rossella vittima di bodyshaming: "Mi dicevano chiattona"

Come personaggio pubblico, ovviamente, è stata spesse volte presa di mira anche sui social, soprattutto per la sua fisicità. Un aspetto con cui ha dovuto fare i conti e che non l'ha certamente lasciata indifferente: "Mi hanno dato della ‘chiattona’, ‘cicciona’, ‘maiale’ e ci sono rimasta molto male. Il mio fisico non è mai stato un vero problema, ma quando te lo dicono ci rimango male. Lo scorso anno a Ballando avevo un tavolino che nascondeva la parte di sotto del mio corpo, quest’anno ho una poltrona e non ti nascondo che far vedere la parte bassa del corpo è difficile perché è abbondante ovunque e mi sento un po’ nuda. Ma è anche una presa di coraggio". 

123 CONDIVISIONI
Ballando con le stelle, Alberto Matano in quarantena:
Ballando con le stelle, Alberto Matano in quarantena: "Contatto indiretto con positivo al Covid"
I primi concorrenti ufficiali di Ballando con le stelle 2021
I primi concorrenti ufficiali di Ballando con le stelle 2021
Lino Banfi incontra la voce di Ballando con le stelle:
Lino Banfi incontra la voce di Ballando con le stelle: "Ah, ma sei tu quello?"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni