Era talmente ansioso di fare bella figura, che ha mandato avanti la mamma. Raffaello Mazzoni, il ricercatore bolognese de La Pupa e il Secchione, ha lasciato che fosse lei, donna della sua vita, a presentarlo a inizio programma. La madre è entrata in studio per fare conoscenza con le Pupe, spiegando di dover consegnare alla ragazza che lo avrebbe scelto un corredo di oggetti personali di Raffaello, fondamentali per la sua permanenza in villa. Prima di ogni cosa, la maglia della salute perché, spiega la mamma, il ragazzo è un po' delicato ed è meglio che si tenga coperto. "Mio figlio è una persona originale, molto intelligente, che si interessa a tutto ed è sensibile", dice del suo ragazzone con tono affettuoso, tanto da convincere la fotomodella Angelica Preziosi a farsi avanti: "È una mamma amorevole, sicuramente lo sarà anche lui…"

La passeggiata romantica con la sua pupa

Si potrebbe quasi dire che è stato amore a prima vista, almeno per lui. Sin dal primo incontro infatti Mazzoni è rimasto incantato da Angelica che, bionda e occhi azzurri, incarna perfettamente il suo stereotipo di donna ideale. "È una ragazza sensibile, è molto dolce, spontanea. Mi piace più di tutte le altre e non lo dico perché è la mia…", confessa il Secchione deciso, si direbbe, a conquistarla. In un momento di pausa dal gioco durante la serata, la fotomodella si allontana per prendere una boccata d'aria in giardino e lui coglie l'occasione al volo. Raffaello la raggiunge e, impacciato, gioca la carta del romanticismo, mostrandole le stelle e promettendo una lezione di astronomia con qualche tentativo di frase ad effetto: "Vedi? È un po' come quel gioco in cui bisogna unire i puntini ed esce una figura…" Angelica non sembra proprio ammaliata dai suoi discorsi, così Mazzoni rischia tutto e propone una passeggiata a bordo piscina. I due attraversano il giardino mano nella mano, la coppia non potrebbe essere più insolita: lei è altissima, indossa un tubino nero e un tacco rosso da capogiro, lui cammina goffamente, fiero della camicia allacciata stretta fino al collo, all'ultimo bottone.

È stato un momento semplice, ma spontaneo. Gli occhi sono lo specchio dell'anima e io, guardandola, penso a Beatrice, la musa che ispira la poesia di Dante.

Mazzoni è determinato e promette: "Per una buona pupa ci vuole un buon secchione e io farò di tutto per essere quello giusto per te".

È cominciata questa avventura anche per scherzo… E tutto cominciò da una porta che si aprì e apparve una ragazza indubbiamente di una bellezza celestiale apparentemente come tutte le altre in realtà di una dolcezza e raffinatezza che la rendono speciale… Insieme abbiamo condiviso momenti difficili inizialmente ma gli abbiamo superati supportandoci a vicenda e formando un bel rapporto sincero e leale che ci ha permesso di classificarci primi nella puntata… Adesso (col progredire delle puntate) si vedrà dove arriveremo ma una cosa posso dire: che sono contento e orgoglioso di aver conosciuto e condiviso il mio percorso con una persona così fantastica e autentica e conservero uno splendido ricordo di lei come persona nonché dell'esperienza vissuta… Un abbraccio 😘😊💣😎🔥👏👍💪🔝❤ @ilcontemazzoni #lapupaeilsecchione @endemolshineitaly @mediaset.tvita #italiauno #proudofyou #mazzonelica #grazieditutto

A post shared by Raffaello Mazzoni (@ilcontemazzoni) on

Chi è Raffaello Mazzoni

Ha 30 anni ed è di Bologna. Mazzoni vanta un curriculum da lode perché è stato vincitore della selezione europea per un dottorato di ricerca all'Università tedesca di Düsseldorf e, laureato in farmacia, oggi lavora come ricercatore medico e come analista presso un'importante clinica sportiva, motivo per il quale si è trasferito a Torino. Lui si definisce un vero secchione a cui piace approfondire e con una grande passione per la lettura. Si reputa elegante, sia nell'abbigliamento che nel modo di porsi, tanto da essersi soprannominato "il Conte", come confermano anche i suoi nickname sui social. Il titolo né il volto sono del tutto nuovi alla tv, perché Raffaello ha partecipato ad un'edizione di Take me out, il programma sugli incontri tra coppie di Real Time. Un secchione del tutto "sui generis", a quanto pare.

Nella vita mai sottovalutare i propri avversari in quanto anche quelli che sembrano i più innocui in realtà sono sapienti e scaltri perché appena possono utilizzano la loro arma facile ed efficace allo stesso tempo: l'intrigo………..Sono tanti che utilizzano questa arma e un guerriero deve stare attento a non cascarci per tanto calcola tutte le sue mosse e le pondera piano piano anche perché è consapevole che la legge dell'intrigo è semplice: condanna senza processo……..E quindi quando capita che passa per strada e cominciano ad urlarli contro infamie lui non risponde, va avanti e subisce in silenzio perché il guerriero non è un vigliacco solamente conosce il suo valore e sa che non può dare credito alle offese gratuite…………….Un abbraccio 😘😊👍😎👏💣🔥🔝💪❤ @ilcontemazzoni #blackandwhite #civuoleunfisicobestiale #maisottovalutarelavversario

A post shared by Raffaello Mazzoni (@ilcontemazzoni) on