Mara Venier è una nonna orgogliosissima dei suoi nipoti. Ne ha due: Claudio, che ha solo tre anni e Giulio, che ne ha compiuti diciotto qualche giorno fa. La conduttrice di Domenica In ha presentato quest'ultimo tramite le pagine del settimanale Gente. Giulio è il figlio di Elisabetta Ferracini e Carlo Longari. Fa tanto sport e studia alla scuola internazionale.

Giulio Longari ha 18 anni e studia alla scuola internazionale

Giulio ha festeggiato 18 anni lo scorso 13 dicembre. È alto 1 metro e 88 centimetri. Studia alla scuola internazionale. Tifa Lazio e ama lo sport, che sperimenta in diverse sfaccettature: gioca a tennis, a calcio e a paddle. È un ragazzo che nutre un profondo interesse per lo studio, tanto che Mara Venier – quando era ancora bambino – spesso lo invitava a lasciare i libri per un po' e a divertirsi. La conduttrice di Domenica In è profondamente legata a lui. Ecco cosa dice del nipote:

”Mi piace ascoltarlo, chiacchierare con lui, ma non sono una nonna che lo riempie di domande, perché è di carattere riservato e lo rispetto. Giulio è molto educato, bravo, rispettoso delle regole e di questo rendo il merito a mia figlia Elisabetta che è una mamma magnifica. Ha dedicato al figlio tutte le sue energie e il suo tempo. Elisabetta e anche il papà di Giulio, Carlo Longari, lo hanno seguito molto e molto bene”.

Giulio ha svelato di avere un leone tatuato sulla coscia. Quando ha chiesto di poter fare quel tatuaggio, i suoi genitori erano contrari, mentre la nonna ne era entusiasta. Con pazienza e tanta perseveranza, è riuscito a ottenere il permesso di mamma e papà di concedersi il tatuaggio di un leone a cui tanto teneva.

Il rapporto tra Mara Venier e il nipote Giulio

Mara Venier e Giulio si vedono regolarmente. Spesso la conduttrice accompagna il nipote a comprare dei vestiti. Il giovane ha ammesso che uscire con lei è ogni volta un’avventura. Sono tantissimi i fan che la fermano per una foto o per fare due chiacchiere e lei non si tira mai indietro. Mara Venier, infine, è anche molto apprensiva nei confronti del nipote. Si preoccupa per lui anche quando esce in bicicletta. Così gli ha promesso: “Gli regalerò una macchina. Solida”.