Lo abbiamo scritto più volte e a più riprese: la rinnovata edizione di "Made in Sud" con Stefano De Martino e Fatima Trotta è un grande successo. A testimonianza di questo, possiamo rivelarvi in anteprima che il format si allunga di altre tre puntate rispetto alle sette previste. Un allungamento scontato, che adesso è ufficiale. Così, dopo la settima puntata in onda lunedì prossimo, 15 aprile, e dopo "Il meglio di" previsto a Pasquetta, il 22 aprile, ci saranno altre tre puntate inedite e in diretta fino al prossimo 13 maggio.

Un successo puntata dopo puntata

Un successo che i comici di "Made in Sud" hanno saputo costruirsi puntata dopo puntata, forte di ascolti più alti in relazione al passato e che hanno tenuto testa a un format costruito per vincere come "L'Isola dei Famosi". È andato tutto bene quest'anno, dagli inserti della vecchia guardia (Biagio Izzo, Francesco Paolantoni, Peppe Iodice) fino ai volti nuovi. Il nuovo volto di "Made in Sud", quello di Stefano De Martino, è stato il grimaldello utile a scardinare anche i telespettatori più scettici. Perché il ballerino di Torre Annunziata funziona in tutto: è conduttore, intrattenitore a tutto tondo, spalla e – appunto – grande coreografo (fantastica la coreografia nell'ultima puntata sulle note di "carmen").

La pace fatta tra Elisabetta Gregoraci e Gino Fastidio

E la pace fatta tra Elisabetta Gregoraci e Gino Fastidio è un'altra nota di merito per come la produzione ha saputo alla fine gestire la crisi interna e il delicato momento che uno dei suoi comici più rappresentativi sta attraversando. Elisabetta Gregoraci ha accettato le scuse di Gino Fastidio ad una condizione: "Questa sera devi farmi una promessa: devi promettermi che devi volerti più bene". Dall'allontanamento al reintegro con la produzione che si allunga di altre tre puntate. Gli animi a "Made in Sud" sono più tranquilli che mai, adesso.