154 CONDIVISIONI
21 Novembre 2014
11:12

“Che Dio ci aiuti 3” fa 7,4 milioni, Announo perde già terreno

Le avventure di Suor Angela fanno il botto: 7.422.000 di spettatori per uno share del 26.94%. “Announo” conferma l’aria cattiva che tira intorno ai talk show e perde già terreno.
154 CONDIVISIONI

Un boom inaspettato, un successo clamoroso quello della fiction Rai "Che Dio ci aiuti 3" con Elena Sofia Ricci. Per il nono appuntamento della serie che segue le avventure di Suor Angela, si tratta di un risultato enorme che riporta la produzione ai fasti della seconda stagione: in 7.422.000 di spettatori hanno seguito l'appuntamento, pari al 26.94% di share, per il primo episodio. Nel secondo episodio la media scende, ma resta un risultato con il botto: 6.987.000 spettatori pari al 31.5%.

Merita attenzione il risultato di "Announo", il talk show, quasi uno spin-off di "Annozero", condotto da Giulia Innocenzi. Dopo un esordio da 1.040.000 spettatatori ed un 4.5% di share, nella seconda puntata già perde sensibilmente terreno, lasciandosi preferire soltanto da 842.000 spettatori, per uno share del 3.67%. Il format, del resto, divide anche nel giudizio: è stato aspramente criticato da Aldo Grasso che sul "Corriere della Sera" lo ha bollato come qualcosa di "così scombinato, già a livello di preparazione", puntando il dito anche contro The JackaL, protagonisti di uno spazio all'interno del format con un corto ispirato al tema di puntata, da "Prometti che non lavorerai mai" a "La prima chiesa gay". Ma proprio grazie a The JackaL, "Announo" ha trovato un estimatore in più, Giuliano Ferrara. Il direttore de "Il Foglio" ha trovato gli interventi del gruppo di videomaker napoletani assolutamente "geniale".

In linea di massima è ancora presto per tirare la linea dei giudizi, i numeri però non sbagliano mai e confermano l'aria cattiva che tira intorno ai talk show, siano essi fatti "dai giovani per i giovani", o classici, canonici, come "Virus" su Rai 2 che si fa seguire da 1.051.000 di spettatori, per uno share del 4.45%: un risultato francamente imbarazzante per la seconda rete di Viale Mazzini. Sulle altre reti: il film "Reality" di Matteo Garrone, che racconta la storia di un uomo ossessionato dal Grande Fratello, è stato visto da 1.069.000 spettatori, realizzando il 4.03% di share. Su Canale 5 una nuova puntata di "Zelig" raccoglie 3.505.000 spettatori pari al 14.86%. Su Italia 1 "Pitch Black" con Vin Diesel si lascia preferire da 1.322.000 spettatori (5.15%).

154 CONDIVISIONI
"Che Dio ci aiuti 3" superstar degli ascolti: sfiora 7 milioni
"Che Dio ci aiuti 3" è il programma più visto, non vola Zelig con Gianni Morandi
Suor Angela vince anche con le repliche, Announo si riprende
Suor Angela vince anche con le repliche, Announo si riprende
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni