124 CONDIVISIONI
2 Febbraio 2020
08:55

C’è posta per te, Serena alla figlia: “Ero pazza, torna da me”. Ma Francesca chiude la busta

A C’è posta per te 2020, la storia di Serena, una mamma in cerca della figlia Francesca, che vive a Londra. La ragazza non vuole più parlarle da 4 anni perché anni prima sua madre avrebbe abbandonato lei e le altre due sorelle, Rita e Desirè, per viversi una storia d’amore nata su internet, con tale Alessandro. Nonostante i tentativi di Maria De Filippi, Francesca chiude la busta e rinfaccia il mancato abbraccio della mamma Serena, quando lei era sola e investita di responsabilità più grandi di lei.
124 CONDIVISIONI
 

Serena è una mamma in cerca di sua figlia a C'è posta per te. Le due figlie Rita e Desiré le hanno perdonato il tradimento inferto al padre, mentre Francesca non le risponde più da 4 anni, avendola anche bloccata sul cellulare e sui social. Serena era una mamma modello, che a un certo punto ha perso la bussola e si è invaghita di un uomo conosciuto su internet. L'andare via di casa, l'aver iniziato a bere e aver anche tentato il suicidio, abbandonando le figlie al loro destino, le ha generato la rottura dei rapporti con loro e la necessità, in seguito, di recuperarli. Con le prime due figlie ci riesce in pochi anni, ma con Francesca non c'è niente da fare, anche perché la ragazza si è trasferita a Londra e ha interrotto ogni comunicazione anche con le sorelle.

Aperta la busta, Francesca si trova di fronte la mamma Serena e la sorella in lacrime. La mamma subito la travolge con il suo appello: "Ciao gemella, ricordi che ci chiamavamo così? Come vedi non mi ferma nessuno, sono qui a farmi giudicare e insultare. Non ce la faccio più, Francesca, non vivo più. Lo so che mi vuoi bene. Abbatti questo muro di Berlino, non ti darò fastidio. Voglio solo parlarti".

Le motivazioni di Francesca

Francesca ammette di non aver accettato il nuovo compagno della madre, tale Alessandro, tanto da averla mandata via di casa: "Non volevo che lui entrasse in casa mia, per rispetto della famiglia. Chiedevo solo questo. Nel momento in cui è entrato, non l'ho accettato. Ero d'accordo con la separazione da mio padre, volevo solo che lei continuasse a fare la madre. Ci ha lasciate sole. Io a 14 anni ho iniziato a lavorare. Ho cresciuto io la mia sorella piccola, le ho fatto anche da mamma. Non volevo quel ruolo perché non lo sapevo fare, ma non me ne pento perché non ho mai abbandonato la mia famiglia". Da lì, mille responsabilità e la decisione di cambiare vita:

Sono andata a Londra per cambiare vita, ho deciso di pensare a me stessa. Perché Rita e Desirée vanno d'accordo con mia mamma? Rita non c'era, era già andata a convivere e a Desirée ho cercato di non far vivere le cose più brutte. Non capivo perché mia madre si fosse innamorata di quest'uomo, non lo tolleravo. Lei se n'è andata, mi ha lasciato sola con delle responsabilità.

Serena in lacrime, Francesca chiude la busta

Serena ribadisce di non aver davvero abbandonato le sue figlie e si dice disposta a perdonare, a sua volta, la figlia, che, in questo burrascoso passato, le avrebbe messo le mani addosso, quando ha saputo della storia con tale Alessandro. "Non è vero, nessuno ti ha messo le mani addosso" replica la ragazza e la madre la supplica: "Ho le figlie e le nipoti ma non mi basta, mi manchi. Ci facciamo solo del male". La giovane però è irremovibile e chiude la busta: "Dai 14 ai 21 anni io sono stata da sola. Quell'abbraccio doveva darmelo quando ero da sola. Non è per orgoglio che chiudo la busta".

124 CONDIVISIONI
C'è posta per te, Federica ride del marito traditore e chiude la busta
C'è posta per te, Federica ride del marito traditore e chiude la busta
Giulia Michelini a C'è posta per te per fare una sorpresa a Francesco
Giulia Michelini a C'è posta per te per fare una sorpresa a Francesco
54.338 di Mediaset
C'è posta per te. Il regalo di Giulia Michelini a Francesco e Marisa, malata di sclerosi multipla
C'è posta per te. Il regalo di Giulia Michelini a Francesco e Marisa, malata di sclerosi multipla
5.616 di Videonews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni