Da giorni ormai, l'Italia aspetta con il fiato sospeso l'esame del DNA che rivelerà se Olesya Rostova è Denise Pipitone. La somiglianza tra la ragazza e Piera Maggio, mamma della bambina scomparsa nel 2004 da Mazara Del Vallo, non è sufficiente a giustificare la fiducia nel lieto fine. È doveroso essere molto cauti. Ricordiamo che Olesya, rapita quando era ancora una bambina, ha lanciato un appello in un programma russo per ritrovare sua madre. Una telespettatrice ha segnalato il caso a Chi l'ha visto?. Così, la redazione del programma condotto da Federica Sciarelli, si è messa prontamente in contatto con Piera Maggio. In queste ore, l'avvocato della madre di Denise Pipitone avrà un confronto con Olesya Rostova. Inoltre, si apprenderà l'eventuale compatibilità tra il gruppo sanguigno di Rostova e quello di Pipitone. Solo in caso di esito positivo, si procedere con l'esame del DNA. Insomma, i tempi sono ancora prematuri per pensare che il dolore di Piera Maggio possa finalmente avere fine, ma l'Italia continua a sperare fino a quando uno spiraglio resterà aperto. Federica Sciarelli ne ha parlato nel corso di un'intervista rilasciata a LiberoQuotidiano.

Federica Sciarelli sul caso Denise Pipitone/Olesya Rostova

Olesya Rostova e Piera Maggio
in foto: Olesya Rostova e Piera Maggio

Federica Sciarelli spera ovviamente nel lieto fine. Anche lei, come tutti, si augura che Piera Maggio, dopo aver lottato con determinazione per anni, possa finalmente riabbracciare la sua bambina. Purtroppo, però, occorre fare i conti con la realtà e procedere con cautela, senza lasciare che le illusioni prendano il sopravvento. Intanto, martedì 6 aprile si terrà il faccia a faccia tra l'avvocato Giacomo Frazzitta e Olesya Rostova. Federica Sciarelli ha dichiarato:

"È tutto merito di una nostra telespettatrice che, guardando noi e il canale russo, si è accorta della somiglianza tra le due donne e ci ha contattato. Non si parla d'altro? È vero, ci hanno ripreso tutti sull'onda di un sogno che, come ho detto in puntata, sembra ‘troppo bello per essere vero'. Io per prima spero in un lieto fine, visto che la mamma di Denise fu ospite nella prima puntata di Chi l'ha visto? condotta da me. Preferisco però andarci cauta. Credo che parte del clamore sia legato al comune desiderio di ascoltare finalmente buone notizie: ne abbiamo bisogno. Pensi che persino la mia sarta mi ha cercata per dirmi: ‘È lei, sono sicura che è Denise!'".

Perché avverte la tentazione di lasciare Chi l'ha visto?

Federica Sciarelli non si limita a condurre Chi l'ha visto? ma si immerge completamente nei casi che racconta e, talvolta, mantiene anche un rapporto con i parenti degli scomparsi. Vivere con tanta intensità un programma che spesso racconta storie dolorose, l'ha portata ad accarezzare l'idea di lasciare: "Ormai ai miei occhi l'Italia è diventata un grande cimitero: dovunque vada, associo le città ai nostri casi. L'anno scorso sono stata lì lì per mollare tutto ma poi mi è stato chiesto di restare". Gli spettatori, però, possono dormire sonni tranquilli. Federica Sciarelli ha precisato di amare il programma e dunque "probabilmente" anche a settembre confermerà la sua presenza alla conduzione.