Il momento di "Casa Totti", la sitcom che vedrà protagonisti l'ex capitano Giallorosso e Ilary Blasi, è arrivato. Stando a quanto riporta il settimanale Chi, l'ottavo re di Roma e consorte hanno finalmente deciso di accettare il progetto di cui si parlava da tempo, ovvero quello di fare un'esperienza insieme nel mondo dello spettacolo. Non a caso i due, negli ultimi giorni, hanno iniziato a pubblicare diverse foto sui social riguardanti la loro vita privata e non è escluso che questo elemento finisca al centro dei vari momenti di "Casa Totti".

Le riprese di "Casa Totti" sono già iniziate e il settimanale, in uscita in edicola il prossimo 24 luglio, parla di amici, risate e gag (compresa quella con il sacerdote durante il matrimonio della sorella di Ilary celebrato nei giorni scorsi). Al momento sono due le puntate zero girate e il settimanale è in grado anche di svelare due guest star di questa prima stagione: Teo Mammucari, grande amico dei due e spalla di Ilary Blasi per anni alla conduzione de Le Iene, e Emma Marrone.

Casa Totti, quando e dove andrà in onda

Al momento non si conoscono altri dettagli di "Casa Totti", a partire dalla fine dei lavori per la prima stagione alla data di messa in onda, così come la rete che proporrà la sitcom. Facile immagine che si tratti di Mediaset, visto l'accordo contrattuale che lega Ilary Blasi all'emittente di Cologno Monzese. Ma non è escluso che il contenuto, visto il formato e una durata che non si immagina come molto estesa, potrebbe anche fungere come cavallo di Troia per invitare gli spettatori a una fruizione online.

Ora che gli impegni sportivi e dirigenziali nella Roma sono stati congelati, visto l'addio di Totti alla Roma come dirigente, l'ex capitano avrà più tempo da dedicare alla famiglia e, a questo punto, al lavoro. Dal canto suo Ilary Blasi ha i suoi impegni con Mediaset previsti per i prossimi mesi. Dopo l'addio al Grande Fratello Vip, che condurrà Alfonso Signorini, lei sarà impegnata nella conduzione a due con Alvin di "Euro Games", programma ispirato a "Giochi Senza Frontiere".