Carmen Di Pietro è stata ospite di Barbara D’Urso a Pomeriggio5 per difendere la sua decisione di “cacciare” di casa il figlio Alessandro, da poco diventato maggiorenne. L’ex moglie di Sandro Paternostro ha annunciato di avere deciso di mettere il figlio in condizione di cavarsela da solo per potergli fornire un insegnamento di vita e, al contempo, gettare basi concrete per la sua maturità.

 

Mamme italiane e figli bamboccioni

Carmen ha addossato a certe mamme italiane la responsabilità di avere cresciuto figli incapaci di stare al mondo da soli: “È colpa delle mamme italiane se in Italia ci sono troppi bamboccioni. A 18 anni li considerano troppo piccoli perché escono di casa. Facciamoli rimanere fino a 30 anni allora. Se a 18 anni si è piccoli, non si può nemmeno guidare. Sbatterò fuori di casa anche mia figlia Carmelina quando avrà 18 anni”. Sebbene 18enne, quindi adulto secondo la madre, Alessandro non avrebbe ancora preso la patente. Raffaello Tonon, ospite in studio, ha rivelato che in casa della Di Pietro sarebbe in corso una guerra: la showgirl teme i pericoli della guida e non avrebbe ancora consentito al figlio di guidare un’automobile.

Il figlio Alessandro vivrà da solo

La Di Pietro ha aggiunto di non avere intenzione di abbandonare il figlio al suo destino. Al contrario, lo starebbe aiutando a trovare una sistemazione dignitosa, magari da condividere con un amico per poter dividere a metà le spese: “Per mio figlio stiamo trovando un appartamentino con un amico per permettergli di dividere le spese. Certo, non lo abbandono, la mamma ci sarà sempre”. Alessandro non è l’unico figlio di Carmen Di Pietro. Dal legame con Giuseppe Iannoni, suo ex compagno, è nata anche la piccola Carmelina. Proprio lei ha aiutato la madre a riempire le valigie del fratello di fronte alle telecamere della trasmissione condotta da Barbara D’Urso.