L'epidemia da Covid-19 non accenna a fermarsi e la situazione negli Stati Uniti dal punto di vista dei nuovi contagi è davvero piuttosto preoccupante. Per questa ragione, cercando di contenere la curva epidemiologica e, quindi, limitare un ulteriore diffusione del virus uno degli eventi musicali più importanti dell'anno è stato cancellato, si tratta del Coachella Festival.

La decisione delle autorità americane

Il Festival di Coachella, previsto per aprile in California, è stato ritenuto un evento troppo rischioso per permetterne la realizzazione. Solitamente richiama centinaia di migliaia di persone da vari paesi, come sottolineano anche le autorità sanitarie americane e questo comporterebbe un rischio non indifferente in termini di contagio. Per la seconda volta di seguito, quindi, il festival non sarà realizzato, dal momento che lo scorso aprile, il mondo intero si trovava a dover affrontare la prima ondata di Covid-19 e l'America, fin dall'inizio della pandemia, è stata colpita duramente dal diffondersi della malattia.

Nessuna conferma da parte degli organizzatori

Per il Coachella 2021 erano stati individuati due weekend, ovvero dal 9 al 18 aprile, ma a tre mesi dalla realizzazione del Festival, guardando le condizioni dei vari Stati americani, si è ritenuto opportuno rimandarlo e su Twitter compare anche la comunicazione da parte del dottor Cameron Kaiser, docente della Riverside Univesity in cui si dice: "A causa della pandemia, il dottor Cameron Kaiser ha firmato un’ordinanza che ordina la cancellazione dei festival Coachella Valley Music and Arts e Stagecoach Country Music programmati per aprile 2021. Attendiamo con impazienza il ritorno di questi eventi". Non è arrivata una conferma o un commento da parte degli organizzatori dell'evento, non è chiaro, quindi, se si tratti di una cancellazione ufficiale o di una sospensione temporanea. Si potrebbe pensare, infatti, solo ad uno slittamento dell'evento, magari in autunno, come pare abbia ipotizzato la Goldenvoice, la società che si occupa di produrre il Coachella.