Quella del martedì continua ad essere una prima serata complessa dal punto di vista della lettura degli ascolti. Manca infatti una rete leader che si imponga sulle altre e così ne deriva un risultato, in termini di ascolti, spezzettato e dall'analisi complessa. La prima cosa che possiamo dire, e sostanzialmente la notizia vera, è certamente che il debutto della fase battles non giova all'edizione di The Voice targata Simona Ventura, che cala bruscamente rispetto alle puntate precedenti dedicate alle Blind auditions.

Il talent di Rai2 scende sotto il muro dei 2 milioni di telespettatori e va sotto il 10% di share, totalizzando 1.867.000 spettatori pari al 9.7% di share. Risultato che allarma, ma che forse era stato previsto dalle parti di Rai2, considerando il fatto che l'attenzione principale per un talent come The Voice si concentra proprio nella fase iniziale delle blind, che sorreggono l'intero programma. Sarà curioso capire se il programma della Ventura saprà fare meglio giovedì prossimo con la prima semifinale.

Il programma più visto della serata è invece La Partita del Cuore, in onda come consuetudine su Rai1, che ha conquistato 2.776.000 spettatori pari al 12.5%. Subito dopo su Canale 5 "Room", che ha raccolto davanti al video 2.110.000 spettatori pari al 10.1% di share. Ottimo il risultato su Italia 1 di "Avatar", che ha catturato l’attenzione di 1.930.000 spettatori, con il 10.4% di share. Su TV8 "Il Buongiorno del Mattino" fa segnare l’1.7% di share con 385.000 spettatori mentre sul Nove "Spaccio Capitale" ha attirato 519.000 spettatori (2.1% di share).

I talk show politici, diMartedì il più visto

Capitolo a parte quello dedicato alla sfida dei talk show politici. Su Rai3 #Cartabianca ha raccolto davanti al video 1.080.000 spettatori pari ad uno share del 5%. Su Rete4 Quarta Repubblica totalizza un a.m. di 1.255.000 spettatori con il 6.3% di share. Su La7 DiMartedì ha registrato 1.814.000 spettatori con uno share dell’8.4%.