Tra le serie che più hanno rapito il cuore dei fan in questi ultimi anni, ci sono senza dubbio due prodotti firmati da Shonda Rhimes, la regina dei cosiddetti ‘procedural' come lo sono Grey's Anatomy e Scandal. Passioni, intrighi, giochi di potere, misteri e bugie sono stati gli ingredienti essenziali per dar vita a dei progetti che tuttora conservano un posto speciale nelle liste degli appassionati. Il fatto che, quindi, coloro che hanno dato vita alle passioni più struggenti della tv, si siano messi a lavoro su un nuovo progetto seriale che arriverà su Netflix a Natale, non può che essere una buona notizia. La serie di cui stiamo parlando si chiama Bridgerton, è prodotta da Shondaland e sarà disponibile in streaming a partire dal 25 dicembre.

Da dove nasce Bridgerton

Il creatore della serie, nonché fido collaboratore di Shonda Rhimes, si è basato sui bestseller della scrittrice Julia Quinn, da cui è tratto per l'appunto "Bridgerton". Vedremo una storia romantica, non priva di scandali e guizzi di genialità, una storia ambientata nel passato e che celebra l'amicizia nel suo essere forte e duratura, l'importanza dei legami familiari e incentiva la ricerca di un amore capace di conquistare ogni cosa. Interpreti della serie sono tutti giovani attori, ovvero Phoebe Dynevor, Regé-Jean Page, Golda Rosheuvel, Jonathan Bailey, Luke Newton, Luke Thompson, Claudia Jessie, Nicola Coughlan, Ruby Barker, Sabrina Bartlett, Ruth Gemmell, Adjoa Andoh, Polly Walker, Bessie Carter e Harriet Cains.

La trama della serie tv

La storia ruota attorno a Daphne Bridgerton (Phoebe Dynevor), la figlia maggiore della famiglia Bridgerton che si appropinqua al competitivo mercato matrimoniale di Regency London. La sua speranza è quella di avere un matrimonio simile a quello dei suoi genitori, costruito su amore forte e sincero, e sembra che niente possa farle cambiare idea. Intano, suo fratello maggiore, a sua insaputa, inizia a scartare possibili pretendenti e il nome di Daphe, non viene esposto alla benevolenza dell'alta società, a causa delle voci diramate dalla misteriosa Lady Whistledown. Tra i corteggiatori si fa largo la figura dell'affascinante e ribelle Duca di Hastings (Regé-Jean Page), uno scapolo convinto e considerato ambito dalle madri delle signorine pronte a debuttare in società. Nonostante Daphne e il Duca affermino di non volere nulla di ciò che l'altro ha da offrire, la loro attrazione è innegabile, ma inevitabilmente si trovano impegnati in una crescente battaglia che ha come armi la furbizia e l'ingegno, mentre affrontano le aspettative della società per il loro futuro.