È il gossip televisivo del momento, quello di un presunto riavvicinamento tra Belen Rodriguez e Stefano De Martino, e nella puntata del 23 marzo 2019 di "Verissimo" la soubrette argentina dice la sua. Siamo di fronte a una situazione dove il "presunto" può anche tagliato, perché pare che i due siano davvero nuovamente vicini. È la prima volta che Belen Rodriguez parla apertamente della questione ed è per questo che ci va con i piedi di piombo: "La situazione è delicata, c'è di mezzo una famiglia con un bambino". 

La fine della storia con Andrea Iannone

Un primo passaggio è sulla storia con Andrea Iannone recentemente finita: "Dopo la fine di un matrimonio penso che ognuno pensi a ricominciare. Non è facile ma a un certo punto bisogna andare avanti, ognuno ci prova e io ci ho provato. Non penso sia andata male, io penso che tutto sia molto ciclico. Da piccola credevo che l'amore fosse eterno, ma ora non ci penso più a quello, penso a godermi il momento. Ci sono persone fortunate che portano avanti la propria storia e ci sono altre che finiscono. Ma penso che io e Andrea ci siamo fatti del bene. Abbiamo un bel rapporto, lo seguo e ci sentiamo spesso". 

La confessione di Belen Rodriguez

Perché che il ritorno di fiamma ci sia, questo sembrerebbe fuori discussione. Anche Cecilia Rodriguez ha commentato sulla vicenda con quel suo "Non facciano scelte avventate", che ha fatto capire che in realtà le cose sono molto avanti, più di quanto si creda. Belen Rodriguez, nell'intervista realizzata da Silvia Toffanin, ha confermato che è una fase molto delicata:

C'è stato un riavvicinamento. Sono questioni delicate e c’è una famiglia di mezzo con un bambino. Se parlo e dico delle cose che poi non si avverano faccio delle brutte figure. Ci vado molto piano perché sono maturata, una volta raccontavo tutto, perché ero giovane e più inconsapevole. Io ce la metto tutta e faccio quello che mi dice il cuore. Ho provato a voltare pagina e costruire un’altra famiglia, ma non me la sono sentita. Anche se non sembra non mi piace fare figli con genitori diversi, quindi vediamo. I miei genitori? La loro storia ha influito molto sulla mia persona perché li guardavo che stavano insieme nonostante le tante problematiche e mi faceva male non vedermi così. Non sto comunque confermando niente, pian piano e con discrezione vedremo. Il motore di questa cosa è stato lui, anche perché è stato lui ad aver sbagliato.

Le parole su Fabrizio Corona

Non poteva mancare un commento sulle recenti vicende che hanno interessato Fabrizio Corona, con il caso Riccardo Fogli che ha tenuto banco all'Isola dei Famosi, in cui si è scritta l'ennesima brutta pagina di televisione. Belen è stata tranchant su Fabrizio Corona: "È irrecuperabile". Ha attaccato il suo ex compagno, rivelando di avere pianto quando ha visto la reazione attonita di Riccardo Fogli.

In quel messaggio non parlavo neanche di Fabrizio. Mi riferivo al meccanismo del gioco, mi sono messa a piangere mentre lo guardavo. Va bene tutto, faccio parte del mondo della televisione e capisco cosa ci vuole per catturare l’attenzione del pubblico, ma non accetto più che si giochi con la vita delle persone, soprattutto di una certa età: ho temuto per lui. Il mio messaggio non era indirizzato a Corona, semplicemente perché ormai non mi stupisco più di quando Fabrizio fa questo tipo di cose.

Breve passaggio sul padre, che recentemente ha avuto delle difficoltà di salute: "Papà sta bene, è un problema di salute e non mi va molto di parlarne". 

Una persona irrecuperabile

"Belen, torna da me", così Fabrizio Corona nel suo libro. La soubrette argentina ha letto quello che il suo ex ha scritto, definendosi innamorato di lei. Un sentimento che non è ricambiato per la costante sensazione di incertezza che pervade l'ex agente fotografico, considerato da lei come "una persona irrecuperabile".

Sono coerente e ripeto sempre la stessa cosa: voglio bene a Fabrizio, soltanto che è irrecuperabile. E mi dispiace perché penso che noi esseri umani dobbiamo sempre cercare la versione migliore di noi stessi. Quando smetti di farlo, inneschi un meccanismo nella tua mente che non ti fa bene e sei finito, perché non cresci.