Dopo la replica di Irene Della Rocca a Fanpage.it, Barbara D’Urso ha deciso di mostrare in diretta tv a Live – Non è la D’Urso il messaggio che un produttore della trasmissione sostiene di avere ricevuto da parte dell’ex avvocatessa di Pamela Prati. È la padrona di casa a raccontare il motivo che l’ha spinta a rendere pubblico questo messaggio di testo:

Dopo quanto accaduto la scorsa settimana, l’avvocato Irene Della Rocca ha replica attraverso Fanpage.it. Sosteneva di avere chiesto un risarcimento, non un cachet, ma i risarcimenti si richiedono in tribunale. Sostiene anche di non avere mai mandato questo messaggio. È accaduto questo: intorno alle 15.30, poco prima della diretta, dal telefonino con il quale l’avvocato ha sempre interloquito con il produttore Fabrizio Spazzini, arriva questo messaggio: “Sono qui in macchina con Pamela Prati, sto andando in aeroporto”. In macchina c’era l’avvocato, Irene Della Rocca e l’autista Mediaset. Pochi minuti dopo è arrivato questo altro messaggio: “E se non mi date quello che chiede ***, non scende dalla macchina: 60 mila euro di cui il 40% a *** per i diritti di immagine”.

Barbara D’Urso fa chiarezza

La D’Urso chiarisce cosa sarebbe accaduto dopo che il produttore della trasmissione avrebbe ricevuto il messaggio in questione, reso noto attraverso uno screen trasmesso sul maxischermo: “Dopo questo messaggio, Pamela è partita insieme al suo avvocato. Il giorno dopo la Prati si è resa conto di non avere fatto una figura meravigliosa e ha scaricato l’avvocato. Questa settimana abbiamo ricevuto una lettera dall’avvocato Lina Caputo, nuovo legale di Pamela. Ci ha scritto che chiedeva il diritto di replica. Ci siamo messi a disposizione in qualunque modo. Lei, nonostante avesse fatto mandare questa lettera, non è qui. Evidentemente non lo ha ritenuto opportuno. Per quanto mi riguarda finisce qua”.