Sarà uno dei ritorni più attesi della prossima stagione televisiva generalista. Vent'anni dopo, Barbara D'Urso indossa di nuovo il camice della "Dottoressa Giò" per quattro puntate. Su "Tv Sorrisi e Canzoni" uno speciale con intervista e foto dal set allestito in questi giorni a Roma. La produzione lavorerà per tutta l'estate e Barbara D'Urso ha voluto rinunciare alle sue vacanze pur di portare a termine un progetto a lei molto caro: "Ho insistito così tanto per far rivivere la serie che alla fine hanno dovuto accontentarmi, lavorerò sul set tutta l'estate, ho cancellato le ferie, è un sogno che si avvera".

Il ritorno della Dottoressa Giò

"La Dottoressa Giò" ha rappresentato un grande successo per Barbara D'Urso, combaciando con quello che è stato l'anno del suo approdo in Mediaset, azienda che da allora non ha mai più lasciato. A "Tv Sorrisi e Canzoni" racconta le emozioni di ritornare davanti alla macchina da presa per riprendere il suo personaggio più noto.

Ritroverete una dottoressa Giò determinata, accusata ingiustamente di inadempienza nei confronti di una paziente che si era tolta la vita viene assolta e ritorna in ospedale nel suo ruolo di ginecologa. Ma con un obiettivo, vuole aprire all'interno dell'ospedale un centro anti-violenza per le donne.

Il training di Barbara D'Urso

Per interpretare la Dottoressa Giò, Barbara D'Urso ha lavorato accanto a dei veri medici per alcuni giorni, realizzando un vero e proprio training in sala operatoria assistendo a parti naturali e cesarei, assistendo direttamente al miracolo della vita.

Ho assistito a parti naturali e cesarei, l'emozione di assistere alla nascita di una vita è sempre fortissima. Ho anche fatto pratica con i monitoraggi e le ecografie. Ho insistito con Mediaset, mi dicevano che non ho il tempo… alla fine ho detto a Pier Silvio Berlusconi che per fare la Dottoressa Giò avrei rinunciato alle vacanze, così il giorno dopo la finale del Gf ho iniziato a lavorare sul set. La Dottoressa Giò è moderna, ci saranno delle storie che riguardano le coppie omosessuali, nella serie verranno affrontate tematiche attuali.

La Dottoressa Giò, la trama delle prime due stagioni

La serie televisiva "La Dottoressa Giò" nasce dopo un film per la tv andato in onda nel 1995 dal titolo "La dottoressa Giò – Una mano da stringere". Il grande successo di pubblico convinse Mediaset a produrre le due stagioni della serie andata in onda dal 1997 al 1998. La serie segue la vita della ginecologa Giorga Basile, per tutti Giò, che lavora in un ospedale romano. La serie aveva tra i suoi protagonisti e comprimari nomi come Fabio Testi, Flavio Bucci, Sabina Stilo, Filippo Nigro e Paolo Calissano.