La prima serata del Festival di Sanremo 2018 è stato un successo di ascolti. Il 52% di share, un risultato che fa meglio dell'anno scorso e che potrebbe porre le basi per una conferenza stampa serena e sicuramente ricca per il commento di ieri. Peccato solo che c'è la questione Ermal Meta-Fabrizio Moro a tenere banco, con il brano "Non mi avete fatto niente" che risulterebbe essere un autoplagio dello stesso autore Andrea Febo del brano "Silenzio", scritta per Ambra Calvani e Gabriele De Pascali, presentato alle selezioni di Sanremo Giovani per l'edizione 2016.

Il caso Meta-Moro

Claudio Baglioni, incalzato dai giornalisti, riferisce di essere in attesa di notizie più chiare sul caso della canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro. Riferisce anche di credere che non si tratti di plagio ma di auto-citazione.

Per quello che mi riguarda, io sono in attesa di notizie più chiare sull'evento. Da quanto ho capito, non è un plagio musicale ma è un'auto-citazione di una parte di un brano che era stato già composto due anni fa. Non sono in grado di dirvi nulla, non abbiamo un organismo che sia in grado di porre delle sanzioni di qualche tipo. Non so con quale tipo di analisi la cosa verrà portata avanti.

La polemica si infiamma, Baglioni cita la nuova ‘forma canzone'.

Volevo chiarire che, in ogni caso, non viene più considerato rilevante il ritornello nella forma canzone moderna. Un tempo lo era, perché la strofa era un preambolo, una scusa per arrivare poi al ritornello che si chiamava così perché veniva ripetuto molte volte. La nuova forma canzone ha quattro parti che si ripetono nello stesso modo, è difficile individuare quale sia il ritornello.

Claudio Fasulo: "Nessuno scoop"

Claudio Fasulo, dirigente e autore Rai, prova a chiudere la questione spiegando che non c'è nessuno scoop.

Non c’è nessuno scoop. Non si tratta di un plagio, l’autore aveva dichiarato l’elaborazione di un suo brano. Nel regolamento è prevista la possibilità di campionare o utilizzare stralci di brani anche di altri autori, fino al 30% del totale. La canzone ha i requisiti di brano nuovo a tutti gli effetti. Perché la traccia audio è stata tolta dal sito Rai? C’era già stata una richiesta in questo senso dalla parte legale dell’autore.

Baglioni e le impressioni sulla prima puntata

Claudio Baglioni, dopo l'introduzione sugli ascolti di Angelo Teodoli, direttore di rete, conferma quello che si è visto in diretta, e cioè divertimento puro da parte del trio in scena. Un'aria "rilassata e divertita" che da tempo non si respirava.

Eravamo contenti già così, concludere un debutto era già un grande risultato. A detta degli addetti ai lavori, già in diretta, dicevano di non aver mai visto un'aria così rilassata e divertita. Questo ci ha rassenerato molto, ci ha portato anche a divertirci. Pensavo fosse pratica estranea, tutti lo dipingevano come luogo del terrore puro, invece non è stato così.

Il giudizio sulle canzoni

Sulle canzoni, Baglioni vede rispettate la loro dignità in toto.

Le canzoni sono state a mio parere rispettate nella loro dignità. Alla fine del Festival, avrò una mia personale graduatoria in termini di emozioni, di qualità. Da artista, ho il vizio di vivisezionare il brano per capire se ci hanno messo tutti quell'emozione e quella verità. I complimenti si sprecano dopo una puntata, questo è un motivo per continuare a portare avanti questo Festival, per riconciliare quest'arte povera.

Angelo Teodoli e tutti i record della prima serata

Sanremo da quattro anni sta crescendo costantemente. È l'annuncio del direttore di rete Angelo Teodoli che ci tiene a sottolineare come questo Sanremo stia raggiungendo anno dopo anno, risultati sempre migliori.

Grande soddisfazione, non tanto per i risultati ma perché un Festival di artisti ha fatto un capolavoro, di qualità e di risultati. Il merito è di Claudio Baglioni, accanto a lui Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Un grazie anche a Fiorello, che ha saputo dare il La alla trasmissione ed è tutto andato a bene. Gli ascolti li sapete, è il record degli ultimi 13 anni. È dal 2005 che non si raggiungevano ascolti di questa portata. La media degli ultimi anni era del 46%, se pensate all'evoluzione che c'è stato nel sistema televisivo, vi fa pensare che c'è un moltiplicatore che bisogna tener conto nelle valutazioni di carattere generale. È cresciuto l'apporto che già di per sé dava all'ascolto televisivo, ci sono vari picchi. Il picco con Fiorello alle 21.58, di share alle 22.18 con Moro e Meta (57.4%). Grande successo sui pubblici più giovani, le donne tra i 15 e i 24 hanno realizzato share di 8 punti sopra la media generale. Tra i 25-34 anni sono stati il 45.6%, secondo miglior dato degli ultimi cinque anni.

L'irruzione dell'intruso, il comunicato della Polizia

La Polizia sta accertando l'esatta dinamica dei fatti. Quello che possiamo dire è che la sicurezza sta assicurando il massimo livello. Quello che è successo ieri è una defaillance, le verifiche in corso stanno accertando con quale titolo di ingresso il personaggio sia entrato in platea. È stato rilasciato liberamente, si tratta di una persona di Sanremo con disagi personali.