La classifica dei 50 eventi televisivi più visti di sempre nella storia della televisione italiana vede susseguirsi 50 eventi sportivi. Questo ci induce a comprendere che quando c'è il calcio in Tv, è difficile per qualsiasi programma contrastarlo. Ulteriore conferma di questo dato è arrivata dal match di Champions League tra Ajax e Juventus, andato in onda su Rai1 mercoledì 10 aprile, che ha totalizzato un dato di ascolti pari a 7.993.000 spettatori pari al 30% di share. Lo stesso match sui canali Sky lo stesso incontro ha ottenuto 1.700.000 spettatori e il 6.4%.

Dati impressionanti, quelli del match dei bianconeri, che giustificano in qualche maniera il calo di "Live – Non è la D’Urso" su Canale 5. Il programma di Barbara d'Urso, che la settimana scorsa si era attestato su un 14,1% di share, ha raccolto davanti al video 2.369.000 spettatori pari al 13.2% di share. Calo che tuttavia conferma il trend decrescente degli ascolti dopo la prima puntata del programma e che certamente può rappresentare un motivo di allarme per Canale 5, vista la sovraesposizione della conduttrice negli ultimi mesi.

Gli ascolti sulle altre reti

In calo rispetto alla partenza la seconda puntata della serie di Rai2 "Il Molo Rosso", che ha interessato 1.178.000 spettatori pari al 4.7% di share. Su Italia 1 "Alice in Wonderland" raccoglie davanti al piccolo schermo 1.206.000 spettatori (5.1%). Su Rai3 "Chi l’ha visto?" ha raccolto davanti al video 2.065.000 spettatori pari ad uno share del 9.2% (presentazione di 12 minuti: 1.943.000 – 7%). Su Rete4 La Frode totalizza una media di ascolti di 1.032.000 spettatori con il 4.4% di share. Su La7 "Atlantide" ha registrato 486.000 spettatori con uno share del 2.2%. Su Tv8 "Masterchef All Star" segna 475.000 spettatori con il 2.1%. Sul Nove "Corpi da Reato" ha raccolto 369.000 spettatori con l’1.6%.