Arriva su Sky Atlantic una delle serie tv più attese dell'anno, stiamo parlando di "Diavoli", il thriller finanziario internazionale firmato Sky Original, debutterà sulla piattaforma tv il 17 aprile alle 21.15 su Sky Atlantic e su NOW Tv, disponibile anche on demand. Protagonisti d'eccezione dei dieci episodi girati tra Roma e Londra sono Patrick Dempsey, Alessandro Borghi e Kasia Smutniak, che dovranno maneggiare segreti, inganni e potere che si muovono la finanza mondiale. La serie è prodotta da Sky e Lux Vide e realizzata in collaborazione con Sky Studios, Orange Studio e OCS. La distribuzione internazionale è stata affidata alla NBC Universal Global Distribution per conto di Sky Studios.

Di cosa parla Diavoli

La storia è tratta dall'omonimo best seller edito da Rizzoli, il cui autore è Guido Maria Brera, che ha partecipato anche alla stesura della sceneggiatura. Il fulcro dell'intera narrazione è il rapporto d'amicizia tra Massimo Ruggero, interpretato da Alessandro Borghi, e Dominic Morgan il cui ruolo è stato affidato a Patrick Dempsey. Il primo, italiano, un uomo che è partito dal basso per diventare, con scaltrezza e talento, il responsabile di una delle più note banche d'investimento del mondo, la New York – London Investment Bank; l'altro, americano, fra gli uomini più potenti della finanza mondiale, CEO della banca nonché mentore di Massimo. Saranno alcune trattative segrete ad incrinare il rapporto tra i due. Massimo si troverà dinanzi ad una guerra silenziosa, nella quale rientrano eventi di rilevanza mondiale, come la guerra in Libia, che sembrano non essere connessi con il mondo della finanza e che ne sono un vitale nutrimento. La scoperta di questo mondo sommerso metterà in discussione la fiducia che Massimo nutre nei confronti del suo mentore, tanto da chiedersi se sia giusto continuare a seguirlo oppure fermarlo. A loro si affianca la figura di Nina, interpretata da Kasia Smutniak, la moglie di Dominic, a cui è legata da un miscuglio di interessi e sentimenti.

Diavoli nella crisi economica dovuta al coronavirus

Il racconto di Diavoli si rivela particolarmente calzante in un periodo in cui il mondo intero sta affrontando una crisi economica totalmente inaspettata, una crisi che ribalta le dinamiche interne ad un mondo nascosto come quello della finanza intercontinentale, come dichiara anche Nicola Maccanico, il responsabile dei contenuti di Sky Italia: "Diavoli debutta mentre il mondo reale vive la più grande e più imprevedibile crisi economica mondiale e così si rafforza, purtroppo, il valore contemporaneo di un racconto che abbiamo scelto proprio per la sua forza, la sua complessità e l’attinenza alle dinamiche economiche dell’epoca moderna, e che abbiamo voluto far diventare una serie ambiziosa, capace di esplorare nuovi territori e, come sempre per le produzioni Sky, in grado di attraversare temi alti per offrirli ad un pubblico ampio". 

La finanza non si ferma

Proprio questo è il concetto che emerge dalla messa in onda di questa serie: la finanza è il motore che alimenta dinamiche a noi sconosciute, come afferma anche Luca Bernabei, responsabile della Lux Vide, casa produttrice che ha collaborato alla realizzazione del progetto: "La finanza è come l’acqua: non si vede, non ha odore, e per il più delle persone è impercettibile”. Le acque in cui nuotano i Diavoli della finanza sono le acque che circondano tutti noi. Perché come ci ha dimostrato un microscopico nemico invisibile mai come oggi il mondo intero è immerso nelle stesse acque, profondamente interconnesso".

Cast e regia

Oltre ai tre protagonisti, nel cast troviamo anche altri personaggi interpretati da:  Laia Costa (Victoria, La vita in un attimo), Malachi Kirby (The Race– Corsa mortale, Radici), Paul Chowdhry (Live at the Apollo, Swinging with the Finkels), Pia Mechler (Everything Is Wonderful) e Harry Michell (Yesterday, Chubby Funny, The English Game), Sallie Harmsen (Blade Runner 2049), Lars Mikkelsen (The Killing, Sherlock, House of Cards) e Lorna Brown (Terminator –Destino oscuro, The Lady in the Van).

Alla regia Nick Hurran (Sherlock, Doctor Who, Fortitude, Altered Carbon) e Jan Maria Michelini (I Medici, DOC- Nelle tue mani), dietro la macchina da presa rispettivamente dei primi cinque e degli ultimi cinque episodi della serie. La sceneggiatura è di Alessandro Sermoneta, Mario Ruggeri, Elena Bucaccio, Guido Maria Brera, Chris Lunt, Michael Walker, Ben Harris, Daniele Cesarano, Ezio Abate e Barbara Petronio, consulting producer Frank Spotnit.