La prima puntata di Oggi è un altro giorno, il nuovo format del daytime di Rai1 condotto da Serena Bortone, ha cominciato con un grande colpo: Armine Harutyunyan. La modella di Gucci al centro di attacchi social su Internet, poi universalmente celebrata per la sua testimonianza (a Napoli le hanno dedicato anche un murale), rivela: «Ero molto sorpresa, non credevo ai miei occhi ed ero sotto choc. All'inizio l'ho vissuta molto male, poi ho capito che ci sono tante persone che apprezzano la tua individualità e quello che hai da dire al mondo».

I commenti con gli ospiti in studio

«Che poi non è nemmeno brutta» dice Alessandro Cecchi Paone a microfoni lasciati aperti «Voglio dire c'è davvero di peggio». Sabina Ciuffini in studio interviene: «Mi preoccupava del fatto che la sua giovane età potesse in qualche modo non sostenere questo attacco concentrico». Serena Bortone spiega: «Dobbiamo apprezzare il valore della diversità, su internet purtroppo ci sono dei bufali, con tutto il rispetto per i bufali». Armine commenta:

C'è tanta disinformazione, la realtà è diversa. Non bisogna credere ai social, bisogna solo credere alle fonti ufficiali. A chi viene preso in giro per il suo aspetto fisico vorrei dire che si devono fidare di se stessi. Seguire i propri obiettivi e portare avanti i propri sogni. È importante apprezzare il proprio volto, il proprio corpo. Ogni aspetto fisico riflette quello che c'è dentro tutti noi.

Chi è Armine Harutyunyan

Armine Harutyunyan è la modella di 23 anni che Gucci ha scelto nel 2019 per la Paris Fashion Week. È diventata vittima di body shaming sul web perché non incarna i canoni di bellezza comunemente accettati. Una brutta pagina su cui si è immediatamente scatenata l'indignazione. Come è noto, proprio la casa Gucci si è battuta sempre duramente per dire addio agli stereotipi, scegliendo di dimostrare la bellezza non soltanto in corpi statuari o visi "armonici".