17 Maggio 2020
19:13

Arianna Rapaccioni e Viktorija Mihajlovic: “La malattia di Sinisa ha unito tutti noi ancora di più”

In collegamento da Roma, ospiti di Mara Venier, sono state Arianna Rapaccioni e Viktoija Mihajlovic, moglie e figlia dell’allenatore del Bologna, colpito lo scorso luglio dalla leucemia. La ex ballerina ha raccontato i momenti difficili di questi mesi accanto al marito, sottolineando la sua forza e la sua tenacia. Mentre la figlia ha regalato al pubblico l’immagine di un padre, dolce, generoso e presente anche nelle difficoltà.
A cura di Ilaria Costabile

Viktorija Mihajlovic e Arianna Rapaccioni, rispettivamente figlia e moglie dell'allenatore Sinisa Mihajlovic, sono state ospiti della puntata di Domenica In del 17 maggio 2020. Insieme a Mara Venier hanno ripercorso i mesi seguenti alla notizia, diffusa dal noto tecnico del Bologna, di essere stato colpito dalla leucemia. Quest'esperienza dolorosa è diventata lo sprone che ha permesso alla giovane Viktorija di scrivere un libro in cui viene raccontato quest'uomo di grande forza: "Ci tenevo a dare un’altra visione di mio papà. Tutti noi lo conosciamo come un uomo a volte duro, severo. Io invece ci tenevo a far vedere mio papà per quello che è davvero: un uomo dolce, sempre presente, generoso". 

Il racconto della malattia di Sinisa Mihajlovic

Il giorno in cui Sinisa Mihajlovic, a metà dello scorso luglio, aveva annunciato di essere stato colpito dalla leucemia, fu un momento particolarmente significativo per il mondo del calcio. Il noto allenatore nel corso di una conferenza stampa aveva chiarito le sue condizioni di salute e comunicato quali sarebbero state le cure alle quali si sarebbe dovuto sottoporre per superare la malattia, come il trapianto di midollo osseo a novembre dello scorso anno. Nel corso di questi mesi lunghissimi chi è stata sempre al suo fianco è stata la moglie, Arianna Rapaccioni, che ha raccontato quel periodo a Mara Venier:

Sono stati mesi difficili. Però quando ci sono cose difficili da affrontare caccio fuori tutta la mia grinta, il mio carattere. Io e Sinisa ci siamo uniti ancora di più, non perdiamo mai il controllo e ci aiutiamo reciprocamente. Ci siamo uniti ancora di più come famiglia, ma devo dire che li abbiamo affrontati bene. L’importante è avere la forza per reagire a queste situazioni. Lui adesso è a Bologna, è molto forte. Anche per il Covid, è stato lui a confortarmi, è stato a casa con noi, ci ha rasserenato. Lui ha una forza incredibile in tutto quello che fa. E anche nella malattia ha avuto una grinta pazzesca

L'amore tra Sinisa Mihajlovic e Arianna Rapaccioni

"Sinisa è arrivato e mi ha stroncato la carriera, ho lasciato Luna Park a metà anno, nel 95 l'ho conosciuto,  nel 96 ci siamo sposati. Ma ci siamo innamorati subito, ci siamo guardati e non ci siamo staccati più" così Arianna Rapaccioni racconta ai microfoni di Domenica In l'inizio della lunga storia d'amore con l'allenatore del Bologna, con cui ha avuto cinque figli. La loro è una famiglia bellissima, alla quale il tecnico è fortemente legato, in conferenza stampa nell'annunciare il suo stato di salute disse che sarebbe guarito per i suoi figli e per sua moglie, come si sente anche in uno dei filmati che la signora della domenica mostra alla sua ospite, ripercorrendo le varie tappe di questa bellissima storia.

Viktorija Mihajlovic del padre Sinisa: “Adesso fa un po’ meno paura, stiamo tornando a respirare”
Viktorija Mihajlovic del padre Sinisa: “Adesso fa un po’ meno paura, stiamo tornando a respirare”
Mihajlovic positivo al Covid, Paolo Bonolis e il figlio Davide hanno avuto contatti:
Mihajlovic positivo al Covid, Paolo Bonolis e il figlio Davide hanno avuto contatti: "Stiamo bene"
Paolo Bonolis e il figlio Davide negativi al Covid-19: “Hanno fatto i tamponi, stanno bene”
Paolo Bonolis e il figlio Davide negativi al Covid-19: “Hanno fatto i tamponi, stanno bene”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni