Oggi, lunedì 25 marzo, Apple ha presentato Apple Tv+. L'azienda di Cupertino si unisce ai colossi dello streaming con un suo servizio. A presentare questa importante novità, Tim Cook. L'amministratore delegato della Apple ha spiegato che l'intento è quello di rivoluzionare l'approccio all'intrattenimento. Ma scopriamo tutti i dettagli.

I servizi di Apple Tv+: film, serie tv, cartoni animati e sport

Gli utenti che decideranno di usufruire di questo servizio in streaming e on demand avranno a disposizione tutti i canali in un'unica, pratica, app che potranno consultare da tutti i dispositivi Apple. Tra i servizi presenti non mancheranno nuove uscite cinematografiche, film di successo del passato, serie televisive, programmi, sport e per i più piccoli, i cartoni animati. Nel corso dell'evento è già stato annunciato uno show con Reese Witherspoon e Jennifer Aniston, una serie con Steven Spielberg e un programma con Oprah Winfrey che ha dichiarato: "Non c'è mai stato un momento come questo. Abbiamo questa occasione unica per usare al meglio la tecnologia e la nostra umanità. Vogliamo essere ascoltati, ma dobbiamo anche ascoltare. Per questo sto unendo le forze con Apple".

Così Apple sfida Netflix e Amazon Prime

Fino a oggi, Netflix ha potuto dormire sonni tranquilli. Era, sicuramente, il servizio di streaming più amato dagli utenti di tutto il mondo. Era riuscito a imporsi con produzioni originali ma anche accaparrandosi i diritti di serie di grande successo. Anche Amazon Prime era riuscito a crearsi un ottimo seguito. Ma cosa accadrà con l'avvento della Apple Tv+? Facile prevedere uno scossone. Intanto si è appreso che, come Netflix, anche il servizio dell'azienda di Cupertino, non conterrà annunci pubblicitari e sarà in grado di fornire nel tempo suggerimenti mirati all'utente, sulla base degli interessi espressi nel tempo di fruizione dello streaming. Apple TV+, inoltre, potrà essere utilizzato da tutta la famiglia. Non ci saranno, infatti, limiti agli accessi e si potranno selezionare i programmi di proprio interesse e abbonarsi solo a quelli.