23 Settembre 2017
12:59

Antonio Ricci sui fuorionda di Insinna: “Non era un colpo di testa, avevamo quei video da tempo”

Antonio Ricci torna sul caso dei fuorionda con le sfuriate di Flavio Insinna trasmessi da Striscia la notizia: “Avevamo quei video da tempo, non era un colpo di testa”.
A cura di Stefania Rocco

In occasione della conferenza stampa di presentazione di Striscia la notizia, Antonio Ricci è tornato su uno dei casi più dibattuti della scorsa stagione: i fuorionda con le sfuriate di Flavio Insinna ottenuti e trasmessi dal noto tg satirico. Nonostante gli attacchi ricevuti, Ricci ha sempre difeso la scelta di mandare in onda quei filmati e, a distanza di qualche mese da quel momento, dimostra di non avere alcuna intenzione di fare marcia indietro o, peggio ancora, scusarsi:

Spesso, coi fuori onda, abbiamo mostrato la duplice faccia di alcuni personaggi. Il suo non era un colpo di testa, ha scientemente ripreso i responsabili di Affari Tuoi perché non erano riusciti a convincere la concorrente ad andare avanti col gioco. Quei fuori onda li avevamo da tempo ma avevamo deciso di non usarli. Poi, quando abbiamo visto che Insinna recitava la parte dell’uomo buono e gentile, abbiamo scelto di trasmetterli.

Flavio Insinna a Cartabianca

Dopo i servizi di Striscia, si era temuto per il futuro televisivo di Insinna da conduttore di punta della televisione pubblica. Al momento, Flavio è stato ricollocato tra gli inviati di Cartabianca, proprio la trasmissione condotta da Bianca Berlinguer cui aveva affidato la sua replica dopo i filmati mandati in onda a Striscia. Ricci ironizza sul nuovo ruolo dell’ex conduttore di Affari Tuoi, rendendo chiaro che ritiene si tratti di una specie di declassamento:

Pensavo a delle pene per Insinna, ma non mi aspettavo che finisse da Bianca Berlinguer. Non lo auguravo né a lui, né a Bianca. Povero lui, povera lei, povera tv pubblica. L’algido rigore della Berlinguer con l’esondante Insinna. Non mi sembra una convivenza vincente. Poi, per carità, ognuno ha le sue perversioni…

Ricci ne ha perfino per Mediaset

La nuova stagione televisiva non vedrà Striscia schierato contro i preserali di Insinna. Al suo posto ci sarà Amadeus che Ricci ritiene un amico e a proposito del quale aggiunge:

Paperissima Sprint ha battuto regolarmente i pacchi. Quest’anno alla stessa ora su Rai 1 ci sarà Amadeus, un amico, e con lui non sarà una sfida, del resto i nostri sono programmi molto diversi.

Ne approfitta però, per lanciare un affondo a Mediaset:

Siamo in ritardo sull’allestimento dei nostri social perché non me ne occupo io direttamente, se ne occupa l’azienda. Noi produciamo contenuti interessanti e potenzialmente virali, sta all’azienda valorizzarli al meglio. Il nostro sito? Anche quello spetta a Mediaset. Ora è nuovo, ma nel 2016, nella sezione “rassegna stampa”, c’erano solo due notizie.

Le nuove veline Shaila Gatta e Mikaela Neaze Silva

Infine, Ricci torna sulla polemica che ha investito le nuove veline, in particolare Mikaela Neaze Silva:

Shaila, che è napoletana, è rimasta molto male perché i razzisti non se la sono presa anche con lei. Mikaela parla il cinese e il portoghese, ma la potete ascoltare mentre si esprime in un eccellente dialetto genovese.

Antonio Ricci:
Antonio Ricci: "Cercavano il male in 'Drive In' e 'Veline', ma i bavosi erano nel cinema"
Antonio Ricci ricorda Caldarelli, l’uomo che animava il Gabibbo: “Gli ha dato poesia”
Antonio Ricci ricorda Caldarelli, l’uomo che animava il Gabibbo: “Gli ha dato poesia”
"Corona e Signorini nudi condurranno Striscia", Antonio Ricci la butta sul ridere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni