"Nostalgia canaglia!". Questo deve essere stato il pensiero di molti telespettatori quando hanno visto Antonella Clerici, all'improvviso, fare irruzione negli studi de La Prova del Cuoco, a diversi mesi di distanza dal suo addio. La padrona di casa Elisa Isoardi, a bocca aperta, accoglie con un abbraccio in studio quella che per quasi vent'anni è stata regina del cooking show di Rai1 in onda prima del Tg.

La presenza della Clerici non era stata anticipata in alcun modo e l'ingresso in studio è stato una grande sorpresa per tutti e infatti sia la Isoardi che Andrea Mainardi, ospite in studio in quel momento, sono rimasti travolti dall'ingresso improvviso della conduttrice che ha detto alla sua erede: "Te l'ho fatta". Poi ha spiegato: "Io ed Elisa ci sentiamo molto spesso, le avevo promesso che prima o poi sarei entrata in studio a farle una sorpresa. Ora che ho finito Sanremo Young ho deciso di farlo. poi arrivo e mi dicono che c'è Mainardi, allora mi sono detta che sembrasse fatto apposta". 

"Il programma adesso è tuo", dice la Clerici alla Isoardi, prima di chiedere un amarcord alla regia: "Scusate ma due tagliatelle?". Ed è quindi partita l'immancabile canzone dello Zecchino d'Oro che ha segnato la sua lunghissima stagione alla guida del programma.

Quando Antonella Clerici disse addio a La Prova del Cuoco

Era il giugno 2018 quando Antonella Clerici disse addio al programma, dopo 19 anni alla guida di una trasmissione tra le più fortunate della storia recente della Rai. L'approdo di Elisa Isoardi a La Prova del Cuoco a partire da settembre 2018 non è stato semplice, l'assenza del volto cardine della trasmissione si è fatto sentire e c'è stata una generale e fisiologica disaffezione del pubblico da casa, che si è tradotta con un visibile calo d'ascolti, al quale gli autori e la conduttrice stanno provando a rimediare in questi mesi, consapevoli che abituare il pubblico a un programma rivisto nell'estetica e nei volti di riferimento sarebbe stato certamente complesso. Questo breve ritorno della Clerici in trasmissione sembra essere la benedizione che sancisce definitivamente il passaggio di consegne.