Il tema dell'accettazione di sé e della bellezza ad ogni costo è ormai diventato uno degli argomenti più significativi e di attenzione sociale che sono stati affrontati in questi mesi, non solo tramite social, ma anche in televisione. Ed ecco, quindi, che quanto è accaduto nel corso della puntata di oggi, 7 agosto 2020, de La Vita in Diretta Estate rappresenta la presa di coscienza di un messaggio che anche i personaggi noti devono veicolare. Così, Andrea Delogu, la conduttrice del programma pomeridiano di Rai1 scopre le gambe per mostrare i segni della cellulite.

Il gesto di Andrea Delogu

La seconda parte della puntata de La Vita in Diretta Estate ha visto come ospite Cristina Fogazzi, una vera star sui social, dove è conosciuta come Estetista Cinica. Attraverso la sua esperienza da professionista nel settore estetico, la Fogazzi sta cercando di sfatare i miti che sono nati in questi anni attorno alla percezione che le donne hanno del proprio corpo. Ed è per questo che si è fatta portatrice di un messaggio ben preciso: "Il corpo ci capita in sorte, come gli occhi marroni, ma noi non siamo più in grado di accettarlo". La battaglia che l'Estetista Cinica cerca di portare avanti, soprattutto tramite la sua attività, è quella di permettere alle donne di accettarsi, anche con qualche difetto. Ed è per questo che Andrea Delogu ha ben pensato di essere la prima a mostrarsi, in diretta televisiva, alzando il suo vestito e indicando qualche leggero inestetismo, un modo efficace per veicolare un messaggio quanto mai importante: "Nessuno è perfetto".

La perfezione non esiste

Un messaggio significativo quello lanciato oggi dalla conduttrice di Rai 1, che non ha esitato a mostrare quegli impercettibili difetti dinanzi ai quali ogni donna sente di non poter essere sicura al 100%. La campagna di body positivity che si sta diffondendo sempre più nel corso di questi mesi, contribuisce a riequilibrare i canoni di una bellezza che persegue degli ideali irraggiungibili e fuorvianti, come quelli proposti dai media e dai social. L'idea che "la perfezione non esiste" gridata a gran voce anche da Aurora Ramazzotti è il primo passo verso l'accettazione di sé stessi senza l'aiuto di filtri o ritocchi che non sono affatto miracolosi.