Ambra Angiolini ha dovuto fare i conti con la bulimia, una lotta difficile e dolorosa che racconta nel romanzo autobiografico "InFame", appena pubblicato, e nella puntata di Verissimo di sabato 14 novembre. Lanciata in tv giovanissima da Non è la Rai e diventata in seguito un'attrice molto amata dal cinema italiano, Ambra ha combattuto per anni contro questo mostro interiore.

Mangiare era il modo di sfogare la mia incapacità di chiedere aiuto. Ho sempre cercato di fare male a me stessa e mai agli altri. Ad un certo punto, non riesci più a vedere lucidamente quello che succede fuori. Tutto il percorso è buio e luce, hai dei momenti di grande felicità alternati a momenti di disperazione totale. Quando però perdi anche il motivo per il quale succede, lì cominci ad avere una paura che ti porta a cercare altro senza stancarti mai, fino a che, ma non per tutti, arriva il lieto fine…

Ambra ha sconfitto la bulimia grazie alla figlia Jolanda

Ambra, che parlò per la prima volta della bulimia nel 2008, è riuscita a superare il suo disturbo alimentare grazie ai figli. In particolare, tutto è cambiato quando è rimasta incinta di Jolanda, la primogenita nata dalla relazione con Francesco Renga. La Angiolini e il cantante sono stati legati dal 2004 al 2015 e hanno avuto un altro figlio, Leonardo. "Lei ha fatto in modo che la mia pancia diventasse improvvisamente il posto più accogliente e pieno della terra", ha raccontato sulla sua prima gravidanza, "In un momento in cui mai avrei voluto che accadesse, me la son dovuta portare dentro per nove mesi finché non è uscito il mio miracolo più bello". Nonostante siano separati da anni, i rapporti con Renga sono buoni e il ricordo è ancora tenerissimo:

Francesco era bulimico di sorrisi, rideva sempre. Ho capito che avevamo qualcosa in comune, ci siamo presi per mano e riconosciuti.

L'amore con Massimiliano Allegri

Per Renga, Ambra si era trasferita a Brescia, dove vive tuttora affinché i ragazzi siano vicini al padre. Oggi, nella sua vita c'è un altro grande amore: dal 2017 è fidanzata con l'allenatore di calcio Massimiliano Allegri, un amore discreto e vissuto per lo più lontano dalle telecamere. Anche grazie a lui ha potuto raccontare la sua storia: “Lui mi ha regalato il tempo per fare una delle cose delle quali vado più orgogliosa di tutta la mia vita professionale: scrivere un libro. Mi ha lasciato la possibilità di pensare a nient’altro che alla mia storia”.