La televisione ai tempi del coronavirus è fatta di collegamenti a distanza e tanti ricordi, soprattutto degli ultimi momenti di normalità che la Tv stessa ha vissuto. E non c'è dubbio che l'ultimo evento che ricordiamo prima di questa crisi che ha investito il mondo intero, è certamente il Festival di Sanremo 2020. Lo ha confermato lo stesso conduttore, Amadeus, nel corso di un collegamento con Mara Venier a Domenica In, nella puntata del 19 aprile:

Sembrano passati due anni, sembra una cosa lontanissima. In effetti Sanremo è stato l'ultimo momento di aggregazione, ricordo quei giorni come un bagno di folla bellissimo. E 15 giorni è finito tutto. Questo è un po' quello che ci diciamo ogni volta che ci sentiamo io e Fiorello.

Amadeus e il Sanremo bis

Una manifestazione di enorme successo, andata ben oltre le aspettative più ottimistiche, viste anche le polemiche che avevano preceduto l'ultima edizione del Festival. Gli ascolti del Sanremo di Amadeus sono stati a dir poco stratosferici, irripetibili in un certo senso visti i picchi di share e pubblico raggiunti e le anomalie che lo hanno caratterizzato, su tutti il caso Bugo-Morgan. Inevitabile, quindi la domanda di Mara Venier su un Sanremo bis per Amadeus e mentre la moglie Giovanna Civitillo si inserisce dicendo "vedo che sta lavorando, fa riunioni", Amadeus conferma tra le righe che il bis si farà:

Sono sincero, una volta ho detto che al primo Sanremo non si dice di no, al secondo ci si pensa. Ma il prossimo non è il secondo Sanremo, sarà il primo dopo il coronavirus.

Una risposta che non lascia spazio a grandi interpretazioni. Sanremo 2021 al momento non sembra una grande priorità nella percezione pubblica e va da sé che il bis di Amadeus fosse dato per scontato, proprio in virtù del successo. Ma è altrettanto vero che la macchina del Festival inizia, di fatto, quando Sanremo finisce, il che vuol dire che quell'evento ricordato come l'ultimo prima del coronavirus, potrebbe essere quello in grado di sancire simbolicamente un nuovo inizio.

Ipotesi slittamento per Sanremo 2021

Se e quando si farà il prossimo Sanremo, appunto. L'emergenza coronavirus impone a tutti i settori e in primis la televisione l'utilizzo di un condizionale perenne. Non a caso pochi giorni fa è stato il patron del Teatro Ariston Walter Vacchino a immaginare l'ipotesi che Sanremo 2021 possa slittare da febbraio ad aprile. Prospettiva in un certo senso rosea, che contempla un ritorno alla normalità nei prossimi mesi.