Terminato Sanremo 2021, Amadeus ora non esclude la possibilità di replicare la conduzione del Festival anche l'anno prossimo. Sarebbe il terzo anno consecutivo per il conduttore, già sul palco dell'Ariston nel 2020 in coppia con Fiorello. L'amministratore delegato Rai Fabrizio Salini ha aperto all'ipotesi di un ‘triplete', ma nonostante un segnale di apertura, al momento è presto per dare conferme: "L'idea ora è di fermarci un attimo. Poi se la Rai lo desidera, se il pubblico lo desidera, se si trova l'idea, vediamo".

La Rai vorrebbe il ‘triplete' di Amadeus e Fiorello a Sanremo 2022

Fabrizio Salini apre all'idea di Sanremo 2022 con la conduzione di Amadeus e Fiorello: "Spero che il prossimo Festival sia quello del ‘triplete' per Amadeus e Fiorello, si meritano l'applauso di quella sala", spiega. "Amadeus e Fiorello fanno parte del patrimonio di questa azienda. Il patrimonio va valorizzato ancora di più". Nella serata conclusiva del Festival, sabato 6 marzo, Amadeus aveva lasciato intendere di non voler replicare l'esperienza all'Ariston il prossimo anno. All'indomani, nel corso della conferenza stampa conclusiva, spiega: "Quello che ho detto ieri, l'ho detto in maniera consapevole, dopo averlo valutato con Rosario. Pensiamo che Sanremo sia un grande evento, non un programma tv: servono energia, forza, idee. Ringrazio l'amministratore delegato della proposta". 

Amadeus: "Direttore artistico 2022? Non so se sarei capace"

Nel corso della conferenza stampa conclusiva di questa edizione del Festival, Amadeus spiega i suoi dubbi sulla possibilità di accettare l'incarico di direttore artistico, pur rinunciando alla conduzione sul palco: "Non l'ho mai ipotizzato", risponde alla stampa. "È difficile. Io in genere, per come sono, faccio molta fatica a lavorare solo dietro le quinte, non perché voglia apparire. Non lo so, in genere faccio il direttore sul campo". C'è tempo per valutare la proposta Rai, che pur è arrivata: "Non l'ho mai preso in considerazione, non so se ne sarei capace".