La sfida tra Alessio Sakara e Kent Kauppinen è finita con una sconfitta schiacciante per il lottatore italiano. Lo sfidante britannico ha portato a casa il titolo dei pesi massimi nella MMA Bellator al termine del combattimento avvenuto a Genova nel pomeriggio del 1 dicembre 2018. Undicesima vittoria per Kauppinen, che dopo un solo minuto e dieci secondi ha messo KO proprio Sakara, che mostrato chiari segni di cedimento anche dopo essersi rialzato.

L'assenza giustificata alla finale di Tu si que vales

Alessio Sakara aveva già annunciato la sua assenza alla finale di Tu si que vales 2018 proprio perché doveva essere presente a Genova per l'attesissimo incontro contro Kent Kauppinen nel circuito MMA Bellator. I due si sono scambiati un abbraccio molto sportivo al termine della lotta, ma il nostro lottatore è apparso visibilmente affranto. La mancata presenza al fianco di Belen Rodriguez e Martin Castrogiovanni è stata avvertita dal pubblico a casa, che ha cominciato a chiedersi come mai Sakara non fosse al timone della finale. Quello che poteva essere un valido motivo per mancare all'ultima puntata di Tu si que vales 2018, si è trasformato in un momento di grande sofferenza fisica.

Il post su Facebook prima della gara

Un colpo secco gli ha impedito di rialzarsi e costretto l'arbitro a fermare l'incontro con un knock out inaspettato, dopo soli 70 secondi. Nessuna reazione social, al momento, da parte di Sakara, che qualche ora prima della lotta aveva condiviso sul suo profilo personale di Facebook, con entusiasmo e adrenalina pre gara, una foto motivazionale con questo messaggio: "Come consuetudine la canzone d’ingresso la scelgono i miei figli tra 5 tracce proposte da me…la canzone sarà pura carica per tutti noi e per tutti i Genovesi a cui la dedico…stasera capirete perché quando insieme la canteremo a squarciagola!!!".