"Sei un fascista e doppiamente nazista". Alessandro Cecchi Paone nello scagliarsi contro Daniela Santanchè e Marco Rizzo, riceve le critiche di Paolo Del Debbio e di tutto lo studio "Dritto e Rovescio". Il conduttore: "Ti dò del liberale pirla e mi scuso con il pubblico". La tensione cresce e sale e Alessandro Cecchi Paone si alza e verso il pubblico: "Si sta scusando perché c'è un antifascista in studio". 

La lite in studio

Il motivo della lite parte dalla dichiarazione di Paolo Del Debbio, secondo cui tra "Fratelli d'Italia" e tra il "Partito comunista" non c'è molta differenza, Cecchi Paone li attacca: “Io li ringrazio, voglio ringraziarli perché loro ci ricordano perché è nata l'Europa. L'Europa è un grande amore dei liberali, socialisti e cristiani e nemico per fascisti e comunisti. L'Europa nasce per cancellare gli orrori fascisti e comunisti che hanno devastato il nostro continente nel Novecento. Non ci sono più deportati e perseguitati, è una grande bellissima opzione di libertà e serenità". Ma a quel punto, Paolo Del Debbio sale di tono: "Non lo ascolti, è fuori di melone". 

I due faccia a faccia

Comincia così il battibecco: "Non è fascista, te sei un pirla. Alessandro, piantala che ti caccio fuori dallo studio". Alessandro Cecchi Paone gli dà a questo del "fascista, doppiamente nazista". E Del Debbio va in escandescenza: "Ti butto fuori dallo studio, a me fascista non lo dici!". Il clima degenera, i due finiscono faccia a faccia: "Non ti permettere, mi hai dato del liberale pirla". Poi la lite rientra, Alessandro Cecchi Paone resta in studio e Paolo Del Debbio si scusa con il pubblico in studio e a casa: "Mi scuso con tutto il pubblico, come sapete questa trasmissione in genere non fa cose di questo genere".