Alena Seredova è stata protagonista, suo malgrado, di una delle storie di gossip più chiacchierate d'Italia degli ultimi anni. La fine burrascosa della sua relazione con il portiere Gianluigi Buffon, ha provocato una ferita difficile da sanare, per la quale ci è voluto non poco tempo. La modella si è raccontata a Verissimo.

La fine della relazione con Gigi Buffon

Alena Seredova ha sottolineato il dolore provato per la fine della relazione con Gigi Buffon e il ciclone mediatico nel quale si è ritrovata: "Inizialmente la delusione e il dolore sono stati pazzeschi. Ho cercato di mantenere il silenzio perché avevo pietà di me stessa e soprattutto per proteggere i ragazzi. Anche se avrei una ciotola di sassolini nelle scarpe da togliermi, non potrei andare in giro a sparlare di lui. Finché sarò viva, rimane il papà dei miei figli. Non posso andargli a sputare in faccia. I miei figli gli somigliano. Vedo in loro dei gesti di lui, come potrei fargli del male?". E prosegue riassumendo in sintesi quello che è il suo rapporto con Buffon:

Da quando è a Parigi è tutto più tranquillo. Ad oggi abbiamo instaurato un rapporto civile, ci sono alti e bassi, abbiamo due figli insieme e ci consultiamo sull’educazione. Ma io non sono adatta per le famiglie allargate, non posso pensare di andare in vacanza tutti insieme. Scusate ma non sono capace. Quando vedo alcune mie colleghe che lo fanno le invidio. Ma non è una questione di amore che non è finito perché dopo tante batoste, una l'amore lo chiude. Da poco ho traslocato, sono andata via dalla casa in cui sono nati i miei figli. Stare nella stessa camera da letto è sadomasochismo, non riuscivo più a dormire. Ora, invece, dormo una meraviglia. Per che squadra tifo? Sono juventina, lo ero e lo sono. Io sono una persona fedele.

Perché Alessandro Nasi è speciale

Uno dei passaggi più interessanti dell'intervista è però quello relativo all'uomo con cui ha attualmente una relazione, Alessandro Nasi. Un uomo che non ha mai avuto a che fare con il mondo dello spettacolo e dei lustrini e che l'ha colpita proprio per questa distanza siderale da certe dinamiche: "Lui mi ha aiutata molto con il suo modo di essere. È totalmente atipico rispetto a quello che mi attraeva prima. Il fatto che Alessandro non abbia mai letto un giornale di gossip e non aveva la più pallida idea di chi io fossi mi ha aiutato. All’inizio è stato molto paziente, mi stava vicino consolandomi. Oggi sono tornata ad amare”.

Un rapporto che fa sorgere in automatico la domanda su possibili nozze. Ipotesi che al momento lei scarta, soprattutto per ragioni di ordine burocratico: "Non mi sono ancora fatta questa domanda, ma forse, in teoria, non potrei ancora risposarmi. Sono divorziata qui in Italia, ma in Repubblica Ceca non è ancora passato perché, attraverso ambasciata, i tempi sono molto più lunghi. Oltretutto nel mio paese, anche dopo il divorzio, ti resta il cognome dell’ex marito, per cui io là sarò ancora la signora Buffon".

La carriera di modella

Silvia Toffanin, infine, le ha chiesto se sia stata mai vittima di molestie sul lavoro. Alena Seredova ha confidato: "Un uomo venne nudo all'appuntamento di lavoro con me. È uscito dall'ufficio nudo, ma con l'accappatoio. Io gli ho detto ‘Quando si veste, mi richiama. Io aspetto fuori'. Alla fine ha tenuto solo me e un'altra ragazza e ha mandato a casa tutte le altre. Quindi qualche no fa bene".