Una troupe di Storie Italiane è stata aggredita a Roma, precisamente in zona Ponte Milvio, dove stavano realizzando delle immagini per il programma condotto da Eleonora Daniele e in onda ogni mattina su Rai1. A darne notizia è il segretario generale USIGRAI Vittorio Di Trapani, via Twitter, specificando che un filmmaker presente sul posto sarebbe stato picchiato da aggressori non ancora identificati.

Aggredita a Ponte Milvio (Roma) una troupe della Rai. Delinquenti hanno picchiato il filmmaker. Mi auguro che gli aggressori vengano identificati presto. Solidarietà alla giornalista, all'operatore e alla redazione di @storie_italiane. Al processo ci costituiremo parte civile.

Le condizioni dell'operatore di Storie Italiane aggredito

Al momento non ci sono ulteriori dettagli rispetto alle circostanze dell'aggressione, né particolari elementi forniti dagli account social della trasmissione condotta da Eleonora Daniele. Stando a quanto riporta Leggo: "da una prima ricostruzione sembra che un gruppo di persone, non si esclude legate al mondo delle tifoserie, non abbia gradito le riprese e hanno aggredito l'operatore, facendogli cadere la telecamera che sembra si sia danneggiata". L'operatore rimasto vittime dell'aggressione pare aver riportato lievi contusioni e per questa ragione, prosegue il giornale online, ha rifiutato cure mediche e ha presentato denuncia alla caserma dei carabinieri di Ponte Milvio. A poche ore dall'accaduto arriva anche la solidarietà del direttore di Rai1 Stefano Coletta verso inviati e operatori.

La precedente aggressione del 2019

L'aggressione alla troupe del programma ha dei precedenti, come quello che vide coinvolto il gruppo in esterna insieme al giornalista Vittorio Introcaso, minacciato insieme alla sua troupe da un gruppo di spacciatori nel corso di un servizio sull’incremento dello spaccio di droga, in un noto quartiere di Bologna. Fatti che risalgono al 15 ottobre del 2019.