Che fine ha fatto Adrian? Se lo chiedono tutti e una risposta arriva da Cologno Monzese. Mediaset conferma i rumors che da alcune settimane circolano tra gli addetti ai lavori circa il ritorno in prima serata già da settembre. Lo ha scritto anche il CorSera che però fornisce una ulteriore anticipazione, altrettanto importante. La parte di spettacolo dal vivo, quella che è andata in onda in diretta dal Teatro Camploy di Verona, sarà completamente abbandonata per lasciare spazio al cartone animato. Un ulteriore indizio che conferma che si potrebbe andare verso questa direzione è dato dal fatto che in questo momento non ci sarebbero contatti tra il Clan Celentano e il Comune di Verona, che gestisce il Camploy.

La sospensione per motivi di salute

La sospensione di "Adrian" è stata ufficialmente comunicata "per esigenze di salute e di convalescenza di Adriano Celentano", ma lo show ha avuto evidenti difficoltà non solo nella fase di gestazione e pre-produzione, ma anche sul piano dei risultati al punto che si è sempre ipotizzato che le cose potessero essere andate in maniera completamente diversa rispetto alle voci ufficiali. La prima puntata dello show è riuscita a sfiorare 6 milioni di spettatori netti (solo nella parte dal vivo, la prima puntata del cartoon è scesa a 4.5 milioni) ma già nella seconda puntata gli ascolti si sono clamorosamente dimezzati.

Un cartoon che non ha mai convinto

Dal punto di vista tecnico e contenutistico, lo show come il cartone non ha mai convinto spettatori e critica. Un caso mediatico creato ad arte, uno degli eventi più costosi dell'ultimo decennio del Biscione per un'idea obsoleta di televisione.  Un'idea che però tornerà, perché il discorso con Adriano Celentano fa chiuso: un doppio appuntamento a settembre, dunque, ma senza show. Mediaset dice di credere ancora nel progetto, sebbene risulti davvero difficile da credere.