4.982 CONDIVISIONI
23 Giugno 2015
18:13

Addio a Dick Van Patten, era papà Tom ne “La famiglia Bradford”

L’attore se n’è andato a 86 anni. Celebre la sua interpretazione nei panni del capofamiglia Tom Bradford nella serie tv cult degli anni 70. Apparve anche in alcuni ruoli sul grande schermo, in “Balle spaziali” e “Robin Hood – Un uomo in calzamaglia”.
A cura di Valeria Morini
4.982 CONDIVISIONI

Sembrano davvero giorni terribili per il mondo dello spettacolo. A poche ore dalla morte della nostra Laura Antonelli, della musa felliniana Magali Noel e del grande compositore di colonne sonore James Horner, ecco arrivare la notizia di un nuovo lutto. A 86 anni, è morto Dick Van Patten, grande veterano del piccolo schermo americano noto soprattutto per aver interpretato il capofamiglia nella serie tv "La famiglia Bradford". Un telefilm (come si chiamavano una volta) che è stato un vero cult negli anni settanta, trasmesso per cinque stagioni dal 1977 al 1981 e in originale intitolato "Eight Is Enough". Secondo People, l'attore è mancato presso di Saint John Hospital di Santa Monica, in California, nella mattinata di oggi, 23 giugno, in seguito a complicazioni derivanti dal diabete di cui soffriva da tempo.

Nato a New York nel 1928 da madre italiana e padre anglo-olandese, Van Patten ha iniziato a recitare sin da bambino, debuttando a Broadway nel 1937. Dagli anni cinquanta, ha lavorato in decine di produzioni televisive, con qualche trasferta sul grande schermo. È apparso, tra gli altri, in "Le pazze storie di Dick Van Dyke", "Le strade di San Francisco", "Happy Days", fino alla definitiva consacrazione in "La famiglia Bradford", che raccontava le vicende di una famiglia americana di Sacramento, in California, composta dai genitori (anche se papà Tom resta presto vedovo) e ben otto figli. La prima stagione della serie fu trasmessa in Italia dal 1978 su Raiuno, con il titolo "Otto bastano", mentre le annate successive furono acquistate da Rusconi e poi rilevate da Fininvest.

Successivamente Van Patten ebbe ruoli in "Love Boat", "Baywatch" e "Un detective in corsia". Al cinema, si segnala soprattutto il sodalizio con il grande Mel Brooks, per cui interpretò il re Arnold in "Balle spaziali", sfrontata parodia di "Star Wars", e l'abate in "Robin Hood – Un uomo in calzamaglia". Nel 2009, ha scritto l'autobiografia, "Eighty Is Not Enough" e ha ricevuto l'onore di una stella sulla Hollywood Walk of Fame. È stato sposato 60 anni con la moglie Pat, dalla quale ha avuto tre figli (tra cui, Vincent, attore ed ex tennista professionista).

4.982 CONDIVISIONI
Da Tom Riddle agli zombie per famiglie, Frank Dillane emoziona in Fear The Walking Dead
Da Tom Riddle agli zombie per famiglie, Frank Dillane emoziona in Fear The Walking Dead
Mary Poppins torna sul grande schermo, Disney al lavoro per un seguito del film
Mary Poppins torna sul grande schermo, Disney al lavoro per un seguito del film
Tom Hardy presto papà, alla première di Legend con la moglie incinta
Tom Hardy presto papà, alla première di Legend con la moglie incinta
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni