Nella puntata di Tu si que vales di sabato 21 novembre 2020 non mancano momenti emozionanti che regalano anche un brivido di tensione. È la volta, infatti, di Adam un lanciatore di coltelli che arriva nello studio Mediaset accompagnato dal suo armamentario, la sua bravura, ma anche una storia personale piuttosto toccante che emoziona pubblico e giudici

La storia di Adam

Nella storia del programma di Canale 5 non sono mancati performer che si siano esibiti con oggetti pericolosi, ma Adam ha dimostrato di avere una vera e propria predisposizione per questa disciplina, grazie alle quale ha trovato la forza di affrontare anche i momenti più difficili. Il giovane, infatti, prima di dare inizio alla prova racconta la sua storia: "Mi chiamo Adam e sono campione mondiale di lancio dei coltelli, faccio parte della hall of fame dei lanciatori di coltelli. Due anni fa, però, mi avevano diagnosticato un cancro e i medici mi avevano dato due mesi di vita. Io non ho mai smesso di allenarmi e grazie ai miei amici dell'associazione per i lanciatori di coltelli, sono riuscito a sconfiggerlo e ora, sono qui!". Poi, rivolgendosi al pubblico, aggiunge: "A tutti coloro che come me sono stati malati di cancro o lo sono ora, non arrendetevi, potete farcela". 

La prova a Tu sì que vales

Adam mostra immediatamente la sua tecnica impeccabile e si trova a lanciare coltelli di ogni grandezza, dimostrando di avere una mira perfetta e di aver ideato una modalità diversa di lancio che gli consente di essere preciso anche a molta distanza dal bersaglio. Per avvalorare la sua tesi, si posiziona a distanza di dieci metri dalle tavole di legno posizionate su una parete al centro dello studio, e incredibilmente riesce nell'impresa lasciando tutti a bocca aperta. Non può mancare il coinvolgimento dei giudici, da Maria De Filippi che non sembra essere particolarmente portata nel lancio dei coltelli, seguita da Teo Mammucari e da una strepitosa Belén Rodriguez che, al primo colpo, centra immediatamente il bersaglio.